Articoli


Notti romane al Teatro Marcello Sala Baldini con un concerto di Santo Stefano del pianista PuWel Zheng

Si terrà presso Teatro Marcello Sala Baldini il prossimo 26 dicembre il tradizionale Concerto di Santo Stefano con esecutore Puwei Zheng al pianoforte, per il Festival musicale delle Nazioni, organizzato dai “Concerti del Tempietto”.

Puwei Zheng suonerà musiche di Schubert, Liszt, Debussy, Skrjabin e la sonata in Mib Op.31 n.3 di Beethoven. Puwei Zheng nasce a Roma il 2 marzo 1999.

Dopo alcuni anni trascorsi in Cina, a 13 anni si trasferisce definitivamente nella Capitale al Teatro Marcello.

Quest’anno terminerà presso il Conservatorio di Santa Cecilia, l’ultimo anno del Corso Biennale a completamento della laurea breve, che ha conseguito nel 2018 con il massimo dei voti e la lode.

Nonostante la giovanissima età si è distinto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali nei quali si è aggiudicato il primo posto ed ha al proprio attivo concerti in location prestigiose:

dal Chiostro Campitelli del Teatro Marcello, alla Sala Baldini, ai Mercati di Traiano, al Museo della Centrale Montemartini, al Museo d’Arte Moderna, al Mattatoio.

Viene chiamato per tenere concerti presso l’Ambasciata Austriaca a Roma, all’Accademia Belgica e al Circolo degli Esteri.

Nel suo repertorio musiche di J.S.Bach, Mozart, Beethoven, Schumann, Chopin, Listz, Rachmaninoff, Debussy, Ravel, Scriabrin, Godovskij, Schonberg, Busoni, attraverso le quali trasmette lo stato d’animo, l’essenza, la diversità di un repertorio dalle forme espressive ed epoche distanti tra loro.

Ogni anno il Tempietto offre, in media, circa duecento concerti di musica classica, i cui esecutori sono grandi e talentuosi interpreti del panorama nazionale ed internazionale, che con la loro brillante esecuzione di brani a celebri, e a volte meno consueti dei grandi compositori di ogni tempo, ci conducono in  un viaggio all’interno della grande musica classica.

26 dicembre 2019 ore 17.15

Concerti del Tempietto – Roma

NOTTI ROMANE AL TEATRO DI MARCELLO

Festival Musicale delle Nazioni

Puwei Zheng eseguirà musiche di SCHUBERT LISZT  DEBUSSY  SKRJABIN

BEETHOVEN: SONATA IN MI b OP. 31 N. 3 

Sala Baldini al Teatro di Marcello

Piazza Campitelli, 9 – Roma

afjs@tempietto.it

www.tempietto.it

ore 16.30 – Visita guidata nei dintorni del Teatro di Marcello

(riservata ai possessori del biglietto del Concerto)

Ufficio Stampa Stella Maresca

Phone +39 3429857662

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/piccolo-teatro-dellarte-facce-da-bronzi?fbclid=IwAR3w689J3TzALfysKg3uShd3MoMjCH5H7mZGS5aaAV_jzpnQwJIuQ4SrrbY

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-abracadabra-la-notte-dei-miracoli/


Novecento tratta dal capolavoro letterario del ’94 di Alessandro Baricco, Novecento all’Off/Off Theatre

Novecento. Sarà il giovane attore under 25, Dominic Debartolo, diretto da Moisè Curia (tra gli interpreti principali della nuova fiction di Rai1, Pezzi Unici).

Il protagonista della pièce Novecento, tratta dal capolavoro letterario del ’94, di Alessandro Baricco, all’Off/Off Theatre dal 10 al 12 dicembre 2019.

Agli inizi del novecento, durante gli anni del proibizionismo, dove tutto era un tabù, una piccola nave faceva da spola tra l’America e l’Europa, e proprio su quella nave in un giorno buio e imprecisato nacque il protagonista di questa storia.

Cullato e accudito dal suono delle onde e da un povero Marinaio che lo adotta come un figlio a dispetto delle autorità, il giovane protagonista cresce con la speranza, un giorno, di diventare un pianista.

Quando il capitano della nave venne a conoscenza di un orfano a bordo, decise di chiamare subito le autorità, ma il bambino scomparve improvvisamente senza lasciare traccia.

Una sera, dalle cabine di terza classe, una musica dolce tiene svegli i passeggeri.

A poco a poco tutti si radunano per capire da dove provenga quella melodia, quando d’un tratto a sfiorare i tasti di quel pianoforte appare un giovane ragazzo e magicamente quelle note prendono vita.

 Biografia Dominic Debartolo

Nasce a Rossano nel 1995. All’età di 15 anni inizia un percorso come attore che lo porta a studiare con Giancarlo Giannini.

Subito dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore Dominic si trasferisce a Londra dove li studia e lavora per imparare la lingua e dopo neanche un anno entra a studiare recitazione all’accademia d’arte drammatica The Court Theatre Training Company e successivamente frequenta dei corsi avanzati di recitazione al RADA.

Subito dopo aver terminato gli studi ha lavorato in diversi progetti nel Regno Unito, tra cui:

The Grass is Always Grindr 2 (YouTube / London Live TV), Vanity Fair (ITV), Il Ragazzo che Diventerà Re (film), Konstantin ne Il Gabbiano (London, UK), Jimmy Porter in Ricorda con Rabbia (London, UK), ed altri ancora.

Biografia Moisè Curia

Sin da bambino si avvicina all’arte della recitazione e al teatro. All’età di 14 anni si iscrive ad un piccolo corso di teatro, prendendo parte a svariate rappresentazioni fino ad ottenere ruoli da professionista.

Terminati gli studi scolastici all’età di 18 anni, si trasferisce a Roma per studiare recitazione presso l’Accademia di Arte Drammatica EUTHECA e successivamente frequenta il centro sperimentale di cinematografia.

Durante questo periodo prende parte a diverse rappresentazioni teatrali tra cui: Amleto, Macbeth, La Divina Commedia, Novecento e tanti altri.

Nel 2014 debutta in TV con la Miniserie televisiva Non è mai troppo tardi regia di Giacomo Campiotti e nello stesso anno debutta al cinema nel film La buca al fianco di Sergio Castellitto e Rocco Papaleo per la regia di Daniele Ciprì.

Sempre nel 2014 raggiunge la notorietà con la serie TV Braccialetti Rossi, regia di Giacomo Campiotti in cui interpreta il ruolo di Ruggero.

Nel 2015 recita nel sequel della serie TV Braccialetti rossi 2 e sempre nello stesso anno viene scelto dai registi Paolo e Vittorio Taviani per interpretare il ruolo di Panfilo in Maraviglioso Boccaccio; successivamente è protagonista insieme a Francesca Neri nel film La nostra Quarantena regia di Peter Marcias.

Nel 2016 è protagonista insieme a Stefania Rocca nel film Abbraccialo per me, regia di Vittorio Sindoni con il quale riceve il premio Guglielmo Biraghi – Nastri d’argento 2016 e il premio Vittorio De Sica.

Aiuto regia Lara Divina – Disegno luci Pino De Bartolo – Musiche Federico lobello

Produttore Loredana Pinto – Marketing Pubblicitario Antonio De Bartolo

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€;

Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica h.17,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 – offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/ – FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/ – IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
FB: https://www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/ – IG: https://www.instagram.com/ufficiostampafabisavona/?hl=it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-va-in-scena-tutto-da-sola?fbclid=IwAR0iRRom0PEIpFWoqMpi-aev5t0BnXtDz6-UlmtC5PkWicqkIe8h5SiAZI0

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-palladium-di-roma-presenta-sancho/

 

Emozionante e poetico spettacolo tratto dal libro di Alessandro Baricco “Novecento” al Teatro Garbatella

 Interpretato da Igor Chierici, Regia Luca Cicolella al Teatro Garbatella, Piazza Giovanni da Triora 15

Il 9 e 10 ottobre sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda, dopo i tantissimi successi di critica e di pubblico in tutta Italia, “LA LEGGENDA DEL PIANISTA SULL’OCEANO” tratto da “Novecento” di Alessandro Baricco interpretato da Igor Chierici per la regia di Luca Cicolella

Siamo sul Virginian, un piroscafo che negli anni tra le due guerre, faceva la spola fra Europa e America, con il suo carico variopinto di passeggeri: i ricchi signori in prima classe, gli emigranti che sognano una nuova vita nel Nuovo Mondo, la gente comune.

A bordo di quel piroscafo, negli anni ’20 del secolo scorso, si esibiva ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima.

Il suo nome era Danny Boodman T.D. Lemon Novecento.

Novecento ci era nato su quel piroscafo e da lì non era mai sceso. Dall’Europa all’America per tutta la vita, Senza mai mettere piede sulla terra ferma.

Un racconto unico intriso di passione, la favola di un pianista, ma in realtà la storia di ogni uomo perché arriva sempre un giorno in cui ci è chiesto di dire si.

Dire si a qualcosa di cui non si può vedere la fine, a qualcosa che non si sa come andrà a finire, a qualcosa che non è compreso negli 88 tasti di una tastiera, nonostante le musiche che puoi suonarci dentro siano infinite.

E’ il dramma della libertà di dire si o no alla vita che accade ogni giorno, sulla soglia dell’oceano il pianista farà la sua scelta.

Mercoledì 9 e giovedì 10 ottobre 2019 ore 21,00

La leggenda del pianista sull’oceano

Con Igor Chierici

Regia Luca Cicolella

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15 – 00145 Roma

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

PRENOTA I TUOI BIGLETTI SU:

www.diyticket.it

OPPURE CHIAMA  060406

Prenota online o chiamando lo 060406 i biglietti – paga e ritira nei 40.000 Punti SisalPay in tutta Italia.

Servizio di assistenza clienti attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00

Oppure direttamente al botteghino dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 16.00

BIGLIETTI:

Intero    € 20,00 (+ prev.€1.50)

Ridotto € 16,00(+ prev.€1.50) *

*I ridotti sono riservati a: under 26 anni  e over 60

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/al-festival-foodbook-ti-racconto-una-bufala/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-biblioteca-quarticciolo-presenta-la-dolce-guerra/




“Lise de la Salle”, pianista tra le più interessanti della nuova generazione, debutta all’Università di Roma con “Bach Unlimited”, 

Martedì 15 gennaio alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università di Roma la “Sapienza” si svolgerà il primo concerto della IUC per il 2019, che sarà l’occasione del debutto a Roma della trentenne francese “Lise de la Salle”, unanimemente considerata una delle più interessanti pianiste emergenti.

Ha fatto sensazione due anni fa il suo debutto a Londra – con la London Symphony Orchestra diretta da Antonio Pappano – che, dopo i primi successi in patria, segnò la sua affermazione anche in campo internazionale.

Il Washington Post ha scritto di lei: “Per gran parte del concerto, il pubblico ha dovuto ricordarsi di respirare […] L’euforia non si è placata un secondo finché le sue mani non si sono staccate dalla tastiera”.

Un suo progetto sui compositori che per tre secoli si sono ispirati a Bach, a conferma che la musica del grande Johann Sebastian è “senza limiti”

Ora “Lise de la Salle” suona regolarmente con molte prestigiose orchestre in tutto il mondo, quali Chicago Symphony, Los Angeles Philharmonic, London Symphony, Deutsches Symphonie-Orchester, Orchestre National de France, Filarmonica della Scala, Orchestre National de Belgique, Filarmonica di San Pietroburgo, Tokyo NHK Symphony, collaborando con direttori quali Fabio Luisi, James Conlon, Antonio Pappano e Semyon Bychkov. 

Ha inciso vari dischi: al suo cd dedicato a Liszt nel 2011 è stato attribuito il “Diapason d’Or”, oltre ad essere “Editor’s Choice” su Gramophone.

Questo concerto è intitolato “Bach unlimited”, come il suo più recente cd, in cui “Lise de la Salle” alterna Bach in versione originale a musiche dei secoli successive ispirate a Bach.

Inizia con il celebre “Concerto italiano” di Bach: il video in cui lo suona in un giardino ha ottenuto un altissimo indice di gradimento su youtube.

Ci sono poi gli omaggi a Bach di due dei maggiori compositori francesi del Novecento: Albert Roussel, che ha scritto un “Preludio e Fuga” inconfondibilmente bachiano nel titolo ma con armonie e timbri assolutamente novecenteschi, e Francis Poulenc, che ha sorprendentemente dedicato a Bach un valzer, una brevisisma “Valse-improvisation”.

Aula Magna dell’Università La Sapienza

Città Universitaria – Palazzo del Rettorato

Piazzale Aldo Moro 5, Roma

Martedì 15 gennaio, ore 20.30:

Bach Unlimited Lise de la Salle pianoforte. Per la serie “Il mio debutto a Roma”

Ufficio Stampa dell’Istituzione Universitaria dei Concerti:

Mauro Mariani – tel. 335 5725816 – m.mariani.roma@gmail.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/mojo-station-monk-%E2%80%93-circolo-arci-roma-presentano-%E2%80%9Ccaboose%E2%80%9D

https://www.buonaseraroma.it/web2016/it/blog/adriano-benedetto/mojo-station-monk-%E2%80%93-circolo-arci-roma-presentano-%E2%80%9Ccaboose%E2%80%9D