Articoli


Workinmusical su licenza MTI Europe UK presenta Murder Ballad Omicidio in Rock al Teatro Garbatella

Dopo il grande successo di critica e di pubblico della scorsa stagione torna in Italia a inizio 2020, MURDER BALLAD – Omicidio in Rock. Teatro Garbatella.

Il musical statunitense ideato e scritto da Julia Jordan, con i testi e le musiche di Juliana Nash:

Uno degli spettacoli più originali degli ultimi vent’anni di produzione Off-Broadway.

Diversi gli elementi di novità rispetto alla prima stagione, a partire dal cast, nel quale subentrano Fabrizio Voghera nel ruolo di Michael e lo stesso regista, Ario Avecone, nel ruolo di Tom.

Un triangolo amoroso, il rock e un omicidio: questi gli ingredienti che compongono la miscela esplosiva di MURDER BALLAD, rock musical dal sapore metropolitano e underground. 90 minuti di emozioni sull’onda di brani dal sapore Newyorkese.

Una storia noir che è un viaggio negli abissi della mente e del cuore: uno spettacolo che al ritmo di rock anni ’90, indaga e scava alla ricerca di una catarsi finale, di una risoluzione, che forse avverrà o forse no.

In scena al Teatro Garbatella un cast eccezionale, diretto da Ario Avecone e Fabrizio Checcacci: Arianna, Fabrizio Voghera, lo stesso Ario Avecone, Myriam Somma, Martina Cenere, Valentina Naselli e Jacopo Siccardi.

La direzione musicale è di Cosimo Zannelli. Il musical approda in Italia grazie al regista, autore e produttore Ario Avecone, ideatore del musical immersivo, che da 7 anni porta in scena “Amalfi 839AD” e il suo seguito “Rebellion” presso l’Arsenale della Repubblica di Amalfi, con grande successo di pubblico e critica.

Murder Ballad affronterà una tournée nazionale che lo porterà, nei mesi di gennaio e febbraio 2020, nelle maggiori città italiane: Napoli, Roma, Salerno, Milano, Verona, Torino, Firenze, Amalfi.

“Se parliamo di un omicidio, è logico che ci sia un assassino e che qualcuno dovrà morire”.

Così inizia Murder Ballad, rock musical firmato da Julian Jordan e Juliana Nash: un thriller passionale cantato in versi, che ruota intorno ad un triangolo amoroso e alla ricerca e scoperta di un presunto assassino.

Teatro Garbatella. Protagonisti della storia sono Sarah, Tom e Michael, le cui vite s’intrecciano sullo sfondo di una New York anni ‘90 dalle grandi possibilità ma anche dove nascono grandi delusioni:

Sarah e Tom sono due giovani artisti innamorati in cerca di fortuna; Michael è uno studioso di filosofia che sposa Sarah dopo la fine della relazione con Tom. Il caso vuole che Sarah e Tom si incontrino nuovamente dopo anni e vivano una nuova passionale storia.

Quarto protagonista della storia è il Narratore, il “master of puppets” invisibile agli altri personaggi, che è affiancato da Destino e Libertà, i suoi bracci “armati”.

Tutto lo spettacolo è scandito dai brani musicali di Juliana Nash, tradotti e adattati in italiano da Ario Avecone, Arianna, Fabrizio Checcacci, Fabio Fantini e Myriam Somma. L’arrangiamento musicale è rivolto alla melodia e rifugge la rigidità ritmica anglosassone, rendendo l’esperienza unica ed entusiasmante.

E’ in fase di registrazione la colonna sonora di Murder Ballad, che sarà distribuita su tutti i canali digitali, ma anche attraverso CD e una speciale card USB brandizzata e venduta esclusivamente nei teatri dove arriverà il musical.

Ideato e scritto da Julia Jordan / musiche e testi di Juliana Nash

Adattamento teatrale Ario Avecone

Traduzioni Ario Avecone, Fabrizio Checcacci, Arianna,

Fabio Fantini, Myriam Somma

Regia Ario Avecone e Fabrizio Checcacci

Direzione musicale Cosimo Zannelli

CON

Arianna Bergamaschi: Sara

Fabrizio Voghera: Michael

Ario Avecone: Tom

Myriam Somma: Narratore

Martina Cenere: Cover Narratore/Swing

Valentina Naselli: Destino/Alternate Sara

Jacopo Siccardi: Libertà

Scenografie Giuseppe Palermo

Costumi Myriam Somma

Luci Alessandro Caso e Ario Avecone

Aiuto Regia e Dinamica scenica Antonio Melissa

Responsabile di produzione Dario Matrone

Ufficio Stampa Maria Gabriella Mansi e Silvia Arosio

Foto Eolo Perfido, Pino Falcone

ROMA

Teatro Garbatella

Dal 16 al 19 gennaio 2020

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-le-fontanacce-presenta-i-ansia/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-tirso-de-molina-i-love-pets


Conduce la serata Giò Di Sarno augurando a tutti un felice anno da Piazza Damiano Sauli Garbatella Roma insieme all’Orchestraccia.

Concerto gratuito organizzato da Mompracem Srl vi aspetta dalle ore 18,00 fino all’alba

In occasione della notte di San Silvestro l’Orchestraccia è pronta a concludere il 2019 e ad iniziare il nuovo anno con un concerto imperdibile in Piazza Damiano Sauli, storica location cinematografica situata nel cuore di uno dei quartieri più rappresentativi ed affascinanti della Capitale, la Garbatella.

 Il “Capodanno alla Garbatella”, un evento a carattere completamente gratuito e organizzato da Mompracem Srl in collaborazione con la Regione Lazio e il Municipio Roma VIII.

La conduzione è stata affidata a Gio Di Sarno cantante e conduttrice radiofonica che per l’occasione canterà alcuni brani della sua amata Napoli insieme alla musica dell’Orchestraccia.

Appuntamento per tutti alle 18.00 in Piazza Damiano Sauli con delle attività per i più piccoli, per proseguire poi con le esibizioni degli artisti dell’Accademia Spettacolo Italia.

Grande attesa attorno alle ore 23,00 con l’Orchestraccia grande complesso rock-folk il più amato dai romani e non solo.

Musica e dj accompagneranno il pubblico sino all’alba per festeggiare un Capodanno indimenticabile.

 L’appuntamento sarà il primo di una serie di iniziative programmate dall’VIII Municipio in occasione del Centenario della Garbatella.

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-capodanno-con-alessandro-di-carlo?fbclid=IwAR2bVqJ7ZaH6ANQAXum0_lAY7kwW4lfmlbohqxKfvyyT8lOzhApeIU7UkY8

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-la-cena-dei-cretini/


Andrea Pagani in la Storia di Philippe Petit al Teatro Garbatella

Giovedì 2 gennaio alle ore 21,00 approda al Teatro Garbatella il poetico concerto di Andrea Pagani “VIAGGIO SUL FILO – La storia di Philippe Petit”

“VIAGGIO SUL FILO – La storia di Philippe Petit” è il nuovo spettacolo teatrale del pianista e compositore Andrea Pagani, tratto dal suo ultimo disco di piano solo “Petit(e) suite pour Philippe” (Filibusta Records), dedicato al grande funambolo francese Philippe Petit.

Lo spettacolo narra l’incredibile storia di Petit, i suoi sogni, le sue passioni, le infinite difficoltà che dovrà affrontare per realizzare la sua più celebre impresa: la traversata clandestina tra le due torri gemelle del World Trade Center a New York, il 7 agosto 1974.

E’ il racconto di una sfida alla vita, in musica, immagini e parole.

Una serie di quadri sonori che trascinano la mente dello spettatore nell’esperienza straordinaria del protagonista.

Una storia che tocca le corde più intime dell’animo, spingendo a credere in sé stessi e ad inseguire i propri traguardi nella vita.

Un coinvolgente viaggio emotivo sul confine tra sogni e realtà.

Andrea Pagani: Pianoforte, musiche originali

Tommaso Arnaldi: Voce narrante

Regia di Andrea Anconetani

Organizzazione e pubbliche relazioni: Stefania Barbesi

Lo spettacolo ha debuttato all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi)

Teatro Garbatella. ANDREA PAGANI Nato a Roma, pianista, tastierista, compositore, arrangiatore.

Vanta numerose collaborazioni con artisti italiani ed internazionali come Roberto Ciotti, Enrico Montesano, Acustimantico, Frank Catalano, Enzo Scoppa, Massimo Moriconi, Randy Roberts, Claudia Marss, U.S.Z., Al Joshua e Blue Joshua Band, José Martillotta, Giorgio Rosciglione, con i quali ha inciso dischi e partecipato ai più importanti Festival italiani ed internazionali, tra cui:

“Pistoia Blues” (2000),  “Jazz & Image” a Villa Celimontana, Roma (4 edizioni, 2000/2003), “Umbria Jazz Winter”(2001/02), “Philips Dubai Jazz Festival”(Emirati Arabi-2003), “Jazz Tage Lichtensteig” (Svizzera-2003), “Isola Liri Blues”(2004),  “Nokia Abu Dhabi Jazz Festival” (Emirati Arabi-2006), “Roma incontra il mondo-Villa Ada (Roma 2006/2007), “Out of the Blue’s Festival” (Samedan, Svizzera – 2007), “FestambienteSud” (2008), “Notti d’estate a Castel S.Angelo, (2012), Auditorium Ara Pacis”( Roma 2012),  “Settimana della lingua e cultura italiana” (Kampala, Uganda, 2008 e 2015), “Harris Jazz ” (Cracovia, 2016).

Ha al suo attivo 6 dischi da solista, “FOR THE SEA”(2007), “LE STORIE D’AMORE”(Pony Canyon, 2007) con il quale ha vinto il “Gold Disc Award” della rivista giapponese “Swing Journal”, “ANDREA PAGANI PLAYS PUCCINI” (Mojo Records, 2008), prodotto come il precedente da Makoto Kimata (già produttore di McCoy Tyner, Kenny Drew, Chet Baker),“BRAVI BRAVI, MA CE L’AVETE UNA CANTANTE?”(Zone di Musica,2012), “PETIT(e) SUITE POUR PHILIPPE” (Filibusta Records, 2015), da cui è tratto lo spettacolo teatrale “VIAGGIO SUL FILO”, presentato in prima nazionale all’Auditorium Parco della Musica di Roma (2016), “JAZZ IN BAG – ANDREA PAGANI PER ANGELINA ROMA” (2017). E’ presente nel cd “OTOKO NO KAKUREGA JAZZ COMPILATION: LOVE” (2008) accanto a jazzisti come Pharoah Sanders, Gary Burton, Mal Waldron. Il suo brano “A tear on my chest” è stato inciso dal pianista americano Cyrus Chestnut, nel cd “BLACK NILE” (M&I, 2008).

www.viaggiosulfilo.it

www.facebook.com/viaggiosulfilo/

www.andreapagani.it

Stefania Barbesi

organizzazione e pubbliche relazioni

393/96 78 548

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15 – 00145 Roma

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

PRENOTA I TUOI BIGLETTI SU:

www.diyticket.it

OPPURE CHIAMA  060406

Prenota online o chiamando lo 060406 i biglietti – paga e ritira nei 40.000 Punti SisalPay in tutta Italia.

Servizio di assistenza clienti attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00

Oppure direttamente al botteghino dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 16.00

BIGLIETTI:

Platea Intero    € 20,00(+ prev.€1.50)

Ridotto € 16,00(+ prev. €1.50)

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-la-cena-dei-cretini/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-garbatella-mi-piace-di-piu?fbclid=IwAR2YyKE-BRE6zNKiEM9LfI7o7Iop4xP-r2IKZ3PUC0kYIRh89nl8Wf2LQRU

 

La compagnia teatrale Cattive Compagnie in 39 SCALINI da un film di Alfred Hitchcock al Teatro Garbatella

Premio Cerami 2016 come Migior Spettacolo, Miglior attore non protagonista Alessandro Di Somma, Miglior Scenografia e Migliori Costumi.

Torna a grande richiesta a Roma, al Teatro Garbatella da venerdì 11 a domenica 20 ottobre, 39 SCALINI, la versione teatrale del noir hitchcockiano.

Il divertimento e le risate incontenibili sono assicurati dal primo ingresso in scena fino alla chiusura del sipario.

La black comedy è carica di un humour british e di una comicità orginale, a tratti grottesca, che impediscono al pubblico di staccare gli occhi dal palcoscenico anche per un secondo.

“39 scalini”, firmato dall’attenta regia di Leonardo Buttaroni e prodotto da AB Management, riprende l’opera scritta da Patrick Barlow nel 2005, pensata per soli quattro elementi.

Il cast esplosivo è composto da Alessandro Di Somma, Matteo Cirillo e Diego Migeni e Marco Zordan.

Il protagonista dell’opera, Richard Hannay, uomo d’affari intrappolato in un giallo apparentemente senza uscita, è interpretato come da copione da un solo attore (Marco Zordan)

Mentre agli altri tre (Alessandro Di Somma, Diego Migeni, Matteo Cirillo) spetta l’interpretazione vorticosa degli altri 38 personaggi, in un susseguirsi di gag esilaranti, intrighi, colpi di scena e citazioni cinematografiche che rendono lo spettacolo irresistibilmente suggestivo e coinvolgente.

I travestimenti, in un’impostazione metateatrale, si svolgono quasi sempre a vista, evidenziando la poliedricità e l’eccezionale versatilità degli attori.

I quali attori, con maestria, coinvolgono l’intera platea già dalla prima battuta: sono i veri artefici del successo di questa commedia noir, talmente capaci da dissimulare il confine tra copione e improvvisazione.

Una corsa vertiginosa fino all’ultimo travestimento dai ritmi narrativi serrati e incalzanti che conserva la ricchezza dei dettagli psicologici della versione cinematografica girata da Hitchcock nel 1935, da cui riprende l’umorismo graffiante e acuto, l’alta tensione e la suspense.

La scenografia, a cura di Paolo Carbone, rappresenta uno dei punti di forza della spy story: gli spettatori, sfruttando il potere dell’immaginazione, riescono a vedere un oggetto trasformarsi in qualcosa di completamente diverso.

Bauli, scale a pioli, ombrelli diventano così un treno, un’automobile, un aeroplano, una moto e molto altro.

Intrighi internazionali, complotti criminali, donne seducenti e ammaliatrici, un giallo sottile ed esilarante tutto giocato su gag e travestimenti, che omaggia un grande indiscusso maestro del cinema come Alfred Hitchcock e strizza l’occhio alla commedia inglese contemporanea.

Tour teatrale 2019/2020:

dall’11/10 al 20/10 Teatro Garbatella @ Roma

21/11 Teatro Troisi @ San Donato Milanese (MI)

dal 13/12 al 15/12 Teatro Dehon @ Bologna 

dal 24/04 al 26/04 Teatro Tor Bella Monaca @ Roma 

dal 6/05 al 10/05 Teatro Gioiello @ Torino 

Media Relations:
CGP Srl
Giorgio Cipressi
&
Giovanna Palombini palombini.giovanna@gmail.com +39.348.28.18.620
Greta De Marsanich 
Carola Piluso

AB MANAGEMENT 

Andrea Bianco +39.06.5041647

Stefano De Stefani + 39.320.0513912

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/film-festival-internazionale-2019-iii-edizione-castelli-romani/

https://unfotografoinprimafila.it/premio-mia-martini-25-edizione-bagnara-calabra/

Emozionante e poetico spettacolo tratto dal libro di Alessandro Baricco “Novecento” al Teatro Garbatella

 Interpretato da Igor Chierici, Regia Luca Cicolella al Teatro Garbatella, Piazza Giovanni da Triora 15

Il 9 e 10 ottobre sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda, dopo i tantissimi successi di critica e di pubblico in tutta Italia, “LA LEGGENDA DEL PIANISTA SULL’OCEANO” tratto da “Novecento” di Alessandro Baricco interpretato da Igor Chierici per la regia di Luca Cicolella

Siamo sul Virginian, un piroscafo che negli anni tra le due guerre, faceva la spola fra Europa e America, con il suo carico variopinto di passeggeri: i ricchi signori in prima classe, gli emigranti che sognano una nuova vita nel Nuovo Mondo, la gente comune.

A bordo di quel piroscafo, negli anni ’20 del secolo scorso, si esibiva ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima.

Il suo nome era Danny Boodman T.D. Lemon Novecento.

Novecento ci era nato su quel piroscafo e da lì non era mai sceso. Dall’Europa all’America per tutta la vita, Senza mai mettere piede sulla terra ferma.

Un racconto unico intriso di passione, la favola di un pianista, ma in realtà la storia di ogni uomo perché arriva sempre un giorno in cui ci è chiesto di dire si.

Dire si a qualcosa di cui non si può vedere la fine, a qualcosa che non si sa come andrà a finire, a qualcosa che non è compreso negli 88 tasti di una tastiera, nonostante le musiche che puoi suonarci dentro siano infinite.

E’ il dramma della libertà di dire si o no alla vita che accade ogni giorno, sulla soglia dell’oceano il pianista farà la sua scelta.

Mercoledì 9 e giovedì 10 ottobre 2019 ore 21,00

La leggenda del pianista sull’oceano

Con Igor Chierici

Regia Luca Cicolella

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15 – 00145 Roma

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

PRENOTA I TUOI BIGLETTI SU:

www.diyticket.it

OPPURE CHIAMA  060406

Prenota online o chiamando lo 060406 i biglietti – paga e ritira nei 40.000 Punti SisalPay in tutta Italia.

Servizio di assistenza clienti attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00

Oppure direttamente al botteghino dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 16.00

BIGLIETTI:

Intero    € 20,00 (+ prev.€1.50)

Ridotto € 16,00(+ prev.€1.50) *

*I ridotti sono riservati a: under 26 anni  e over 60

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/al-festival-foodbook-ti-racconto-una-bufala/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-biblioteca-quarticciolo-presenta-la-dolce-guerra/

Best Live e Artisti Riuniti ha il piacere di presentarvi al Teatro Garbatella “Andy e Norman” con Gigi e Ross.

Il duo comico Gigi e Ross debutta al teatro Garbatella di Roma, sabato 5 e domenica 6 ottobre, con la commedia “Andy e Norman”, fiaba moderna del commediografo newyorkese Neil Simon.

La commedia messa in scena con grande successo a Broadway nel 1966.

La regia e l’adattamento sono a cura di Alessandro Benvenuti, che firmò la storica edizione con Gaspare e Zuzzurro.

La vicenda ruota attorno a due scapoli, appunto Andy e Norman, che dividono lo stesso appartamento e con grandi difficoltà dirigono e producono una rivista alternativa.

Purtroppo sono costantemente alle prese con una cronica indisponibilità economica.

Ad alterare il già precario equilibrio tra i due ci penserà Sophie, attraente ragazza americana trasferitasi da poco nell’abitazione accanto.

L’avvenenza di Sophie lascerà senza fiato Norman, il quale ne rimarrà estasiato al punto da iniziare una spietata corte che darà vita a momenti di grande comicità.

Il compito di Andy sarà invece quello di ricondurre Norman alla ragione, anche perché, avendo perso letteralmente la testa, in pratica smette di lavorare.

Si intreccia, quindi, un rapporto a tre, in cui i personaggi si muovono all’interno delle maglie di una trama ricca di situazioni esilaranti.

Il testo illustra con armonia e sarcasmo le nevrosi dell’uomo contemporaneo, esaltandone i toni più comici. Il risultato è una commedia divertente e sempre attuale.

Da sempre mi piace, – afferma il regista Alessandro Benvenuti – nel dirigere colleghi attori, cogliere attraverso il loro talento le malattie curiose della natura umana.

 Il genere comico è un ottimo modo di raccontare le nostre imperfezioni avendo sempre, e ben presente come scopo finale quello di regalare non tanto una soluzione o un’assoluzione (ma poi da che?) al pubblico, ma piuttosto regalare uno specchio elegante e lindo dentro al quale, se non guarirci, almeno sorvegliare le nostre febbricitanti, piccole, indifese anime.

TEATRO GARBATELLA

Piazza Giovanni da Triora, 15

00154 Roma

Per info 366.2003502

Per i biglietti:

Diyticket

www.diyticket.it o al tel. 06-0406 o in tutti i punti SisalPay (bar, tabaccherie ed edicole)

Ufficio stampa DCCommunication di Daniela Chessa

chessa.stampa@gmail.com – 347.7868350

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/aiutare-gli-anziani-e-i-loro-pet-nasce-dopo-di-me/

La compagnia di OperaCamion torna per una nuova avventura on the road. Presenta alla Garbatella “Figaro!”

Quest’anno il tir del Teatro dell’Opera di Roma propone nelle piazze di Roma lo spettacolo con il quale ebbe grande successo tre anni fa: la “riduzione” del capolavoro di Gioachino Rossini.

Figaro! ispirato alla celebre vicenda de Il barbiere di Siviglia.

Martedì 25 giugno in piazza Attilio Pecile alla Garbatella (Municipio VIII) si aprirà il sipario, anzi il camion, sulle avventure di Figaro, il più famoso dei barbieri.

Si replica ancora giovedì 27 giugno a via S.G. Eudes/via della Pisana (Municipio XII) e domenica 30 giugno in via Borgo Ticino, zona Casalotti (Municipio XIII).

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.15, sono gratuiti e basterà portare una sedia da casa!

Il nuovo allestimento del Barbiere di Siviglia di Rossini nella formula OperaCamion è la nuova sfida di Fabio Cherstich, ideatore e regista, che riporta in scena il primo lavoro con cui ha realizzato la sua idea di teatro “itinerante”

La domanda dalla quale sono partito è la seguente: come può il teatro musicale raggiungere un nuovo pubblico, eterogeneo, non elitario, e non essere percepito più come un evento inaccessibile bensì come un momento di condivisione culturale e di intrattenimento intelligente?

La risposta è stata uscire allo scoperto, mettere le ruote al palcoscenico e portare l’opera tra il pubblico.

OperaCamion perché la scenografia è un vero autocarro usato in tutti gli spazi di cui dispone: la cabina, il rimorchio, le sponde…

Gli intrighi e gli intrecci amorosi tra i personaggi si svolgono tutti dentro, sopra, sotto e intorno al camion…, all’interno del rimorchio un’architettura stilizzata, volumi e aperture che prendono vita grazie alle immagini poetiche e surreali di Gianluigi Toccafondo che cura tutta la parte visiva dello spettacolo.”

In ognuna delle tappe il camion si spalancherà sullo spettacolo che vede le scene, i costumi e i video di Gianluigi Toccafondo, la musica dal vivo eseguita dalla Youth Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e un cast di giovani interpreti, tutti al di sotto dei trent’anni, alcuni dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma.

Tutte le manifestazioni, organizzate con la collaborazione delle Biblioteche di Roma, rientrano nel programma dell’Estate Romana 2019, manifestazione culturale promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE (Società Italiana degli Autori e degli Editori) e il supporto nelle attività di comunicazione di Zètema Progetto Cultura.

Per informazioni: operaroma.it

FIGARO! OPERACAMION

Da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini

Adattamento musicale di Tommaso Chieco e Marco Giustini

Ideazione e regia Fabio Cherstich

Scene, video e costumi Gianluigi Toccafondo

Disegno luci Diego Labonia

PERSONAGGI E INTERPRETI

Rosina Sara Rocchi*

Bartolo Carlo Feola

Figaro Timofei Baranov*

Basilio Akaki Ioseliani

Conte Murat Can Güvem*

Berta Valeria Almerighi

e con Luca Carbone, Antonio Orlando e Giovanni Prosperi

YOUTH ORCHESTRA DEL TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

diretta da Carlo Donadio

Maestro al cembalo Susanna Piermartiri

Assistente alla regia e maestro alle luci Luis Ernesto Doñas*,

Aiuto alla regia e maestro alla fonica Clara Gebbia

Assistente ai costumi Elisa Cobello*

dal Progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma

 Produzione e Organizzazione Anna Cremonini, Anna Damiani

Service audio video e personale tecnico Luci Ombre

 TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Renato Bossa

Responsabile Ufficio stampa – Opere e Concerti

Cell. + 39 366 6973749

renato.bossa@operaroma.it

ufficio.stampa@operaroma.it

Leggi anche

https://unfotografoinprimafila.it/le-terrazze-teatro-festival-di-roma-primo-appuntamento-con-la-risata-gli-scqr/

https://unfotografoinprimafila.it/mogol-racconta-mogol-sulle-note-di-lucio-battisti-mina-lucio-dalla/

 Il 25 e 26 maggio sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda l’esilarante spettacolo “Principesse senza corona” di e con Barbara Gallo, accompagnata dalla voce fuori campo dell’attore siciliano Mimmo Mignemi.

Uno spettacolo folle e divertente, ”psicoanalitico”, vissuto da una donna che vive nella realtà, ma che si moltiplica in tante donne diverse a partire dall’ immaginario comune delle fiabe.

Fiabe vissute, interpretate e non raccontate in maniera tradizionale, per adulti che non vogliono dimenticare di essere stati bambini.

Le Principesse di questo spettacolo, sono donne vere: Cenerentole fragili e nevrotiche, “Grimildi” ossessionate dalla bellezza estetica, vittime di lifting e liposuzione, accecate dalla rabbia contro la Biancaneve che sono state in passato.

Accanto a principi senza cavallo, spogliati del loro potere; signori di mezza età, incastrati dai “mi piace” su facebook, da imbarazzanti messaggini erotici, da immagini di donne provocanti, di grottesca sensualità.

Si assiste ad uno spettacolo scintillante, intriso di situazioni paradossali, dove realtà e finzione si confondono, il valzer diventa tango, i principi lottano contro le tasse, Facebook spia i nostri amori e WhatsApp, ne diventa complice.

Il 25 e 26 maggio 2019 sabato ore 21.00 domenica ore 18.00

Di e con Barbara Gallo

Voce fuori campo Mimmo Mignemi 

Regia Barbara Gallo

Produzione Associazione Culturale Madé

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15, Roma

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

Biglietteria on line:

https://oooh.events/evento/principesse-senza-corona-25-maggio-2019/

https://oooh.events/evento/principesse-senza-corona-26-maggio-2019/

Biglietti

Intero 16 euro / Ridotto 10 euro   (+ 2 euro diritti di prevendita)

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-vascello-presenta-blu-tramonto-scritto-da-luigi-belpulsi/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-marconi-culturecreative-presenta-nuovo-premio-teatro-traiano/

L’emozionante storia di Giovanna Di Castiglia detta la Pazza di Adriano Marenco al Teatro Garbatella

 Il 23 e 24 maggio sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda, l’emozionante spettacolo “Giovanna sotto il sego del tempo. Una regina pazza o una donna ribelle”

 Lo spettacolo è un ritratto non convenzionale di Giovanna di Castiglia, detta La Pazza; una regina che non regnò mai.

E’ la storia interiore di una donna, fragile e al contempo fortissima. Giovanna viene tradita, segregata e torturata dai suoi tre uomini: marito, padre, figlio.

La sacra trinità del maschio. Il potere inaccessibile dell’uomo. Ossessiva, bulimica, innamorata. Lucida e allo stesso tempo incapace di controllare le sue pulsioni.

Una donna che per otto mesi attraversa la Spagna con il feretro del marito. Una donna autodistruttiva, forse per scelta.

Neanche 46 anni di internamento la spezzano, o chissà, forse sì.

Un’ interpretazione coinvolgente quella di Patrizia Bernardini, un monologo intenso che in alcuni momenti diventa leggero e a volte addirittura divertente accompagnato dalle calde note del basso elettrico di Rodolfo V. Puccio.

Giovanna di Castiglia a 17 anni, sposa Filippo il Bello, figlio di Massimiliano d’Austria, che muore dopo solo 10 anni, nel 1506.

Suo figlio Carlo V sarà l’Imperatore del “Regno dove non tramonta mai il sole”.

Formalmente Regina di Castiglia e León dal 1504, regina dell’Alta Navarra dal 1515 e regina di Aragona, Valencia, Sardegna, Maiorca, Sicilia e Napoli dal 1516, non regnò mai.

Internata come pazza prima dal padre e poi dal figlio Carlo, fu rinchiusa a Tordesillas dal 1509 al 1555.

Fragilità mentale, follia o scandalosa violenza?

Giovedì 23 e venerdì 24 maggio 2019 ore 21.00

Di Adriano Marenco

Con Patrizia Bernardini

E al basso Rodolfo V. Puccio

Regia Alessandra Caputo

Musiche Rodolfo V. Puccio

Costume Antonella D’Orsi Massimo

Disegno luci Antonio Belardi   

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15 – 00145 Roma Tel: 366 200 3502

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

Biglietteria on line:

https://oooh.events/evento/giovanna-sotto-il-sego-del-tempo-23-maggio-2019/

https://oooh.events/evento/giovanna-sotto-il-sego-del-tempo-24-maggio-2019/

Biglietti

Intero 16 euro / Ridotto 10 euro   (+ 2 euro diritti di prevendita)

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-golden-presenta-jas-art-ballet-junior-dream-suite-il-mantello-di-pelle-di-drago/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-dellopera-di-roma-nei-municipi-e-teatri-in-comune/

Un’esilarante rivisitazione dell’Edipo di Sofacle, con la partecipazione in voce e video di Roberto Herlitzka. Teatro Garbatella

Il 17 maggio sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda, dopo i tantissimi successi di critica e di pubblico in tutta Italia, “EDIPO REBUS miti oracoli e pasticci”

Uno spettacolo affascinante nel ribaltamento ironico di uno dei grandi classici della letteratura occidentale.

La galleria di personaggi interpretati da Corinna Lo Castro svela retroscena insospettabili della storia di Edipo, che finisce con l’essere scomposta, contraddetta, carnevalizzata.

La Pizia, vecchia sacerdotessa di Delfi, che formula le sue profezie a caso. L’estetista del re Laio, padre di Edipo, che spettegola sulla corte di Tebe, la regina Giocasta cocainomane con una vita dissoluta per volere degli dei, la Sfinge che si dichiara vera madre e amante di Edipo ed infine Tiresia, falso veggente cieco che cerca invano un ordine nel caos.

Dietro al ‘giallo’ di Sofocle sembra profilarsi un pasticciaccio comico, che lascia sul campo una verità caleidoscopica e labirintica.

Una verità, come dice il Tiresia interpretato in voce e video da Roberto Herlitzka, che forse “esiste solo nei limiti in cui la lasciamo in pace”.

Venerdì 17 maggio 2019 ore 21.00

Dall’ Edipo re di Sofocle

Traduzione e adattamento Paolo Pasquini

Con Corinna Lo Castro

e la partecipazione audio e video di Roberto Herlitzka

Regia Paolo Pasquini

Assistente alla regia Agnese Ciaffei

Produzione Associazione Culturale Xenia

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15 – 00145 Roma Tel: 366 200 3502

https://www.facebook.com/Teatro-Garbatella-662037873984730/

 

Biglietteria on line:

https://oooh.events/evento/edipo-rebus-17-maggio-2019/

Biglietti

Intero 16 euro / Ridotto 10 euro   (+ 2 euro diritti di prevendita)

Teatro Garbatella 9 e 10 maggio 2019, Ore 21.00 LeSetteAllegre Risatelle/ESIBIRSI Soc. Coop presenta “Il cadavere Exquis”

Con la partecipazione straordinaria di Alba Claudia Bartocci, con Cesare Cesarini, Camilla Ribechi, arrangiamenti Musicali di Gianluca Cesarini

Lo spettacolo racconta l’incredibile e rocambolesca storia d’amore fra Leonora Carrington e Max Ernst, a cavallo tra le due guerre mondiali.

Leonora Carrington, pittrice surrealista inglese, da giovanissima, tra il 1937 e il 1940, ha un’intensa relazione con il famoso pittore Max Ernst, surrealista anche lui, di origini tedesche, relazione che finisce in tragedia.

In Francia, dove la coppia si ritira, Max viene arrestato più volte dalla polizia francese e dalla Gestapo ma, sul punto di essere deportato in un campo di concentramento, riesce a fuggire dall’Europa grazie all’aiuto di Peggy Gugghenheim, che sposerà.

Leonora fugge verso la Spagna dove ha una crisi psicologica e viene internata più volte.

Verrà salvata dall’Ambasciatore Messicano a Lisbona e fuggirà con lui nelle Americhe, precisamente in Messico, dove vivrà, amata e rispettata da tutti, fino all’età di 94 anni.

Surrealismo, Amore, Guerra e disagio mentale sono i temi di questo spettacolo.

Rifletteremo su come la guerra riesca a distruggere la vita delle persone, ma non riesca a distruggere l’Arte. L’Arte è l’unica capace di salvarsi, l’unica capace di aiutare i sopravvissuti a rinascere e a continuare a vivere.

Rifletteremo su questi temi con ironia e gioco, proprio come vorrebbero i surrealisti.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/ilcadavreexquis/

Evento Facebook https://www.facebook.com/events/2326714847581874/?active_tab=about

Sito https://www.le7allegrerisatelle.com/?fbclid=IwAR2vKW1mGq6Grqg0RU7aRfTTpAeZ-TK5Du9x9T1OjlTLjmKU78IS05vlMMU

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15, 00154

9 e 10 maggio ore 21:00

Info e prenotazioni

366 200 3502

 Biglietti.

Early bird: € 13,00 + 2

Intero: € 16,00 + 2

Ridotto (over 60, bambini under 11, didabili) € 10,00 + 2

Last minute € 12,00 + 2

Ridotto studenti: (solo botteghino) € 13

Prenotazioni on line: OOOH Events

Ufficio stampa

Flaminio Boni

flaminioboni@gmail.com

Teatro Garbatella. Uno spettacolo brillante, ironico sull’amore perfetto che esiste solo nella sua forma imperfetta.

 Premio “Miglior Spettacolo” e “Miglior attore” alla V° edizione del Premio Traiano.

“…ho passato momenti molto difficili, ma per fortuna accanto a me avevo i miei migliori amici che mi hanno sempre aiutato…Tavernello, Xanax e il dottor Petrella…”

Il 4 maggio sul palcoscenico del Teatro Garbatella approda, dopo avere debuttato lo scorso anno con grande successo di pubblico e critica, l’esilarante spettacolo “OGGI SPOSO” scritto ed interpretato dal trascinante Matteo Cirillo.

Un ragazzo si sta per sposare, ma la sposa non arriva.

 “Un giorno le ho detto: mi vuoi sposare? E lei mi ha detto di si”…

Questo ripete più volte il ragazzo, che attraverso situazioni tragi-comiche e a volte surreali racconta la sua storia d’amore.

Lo sposo ricorda il loro primo incontro, il loro primo bacio e ricorda quel giorno in cui si è innamorato per tutta la vita.

Ci vogliono solo 8.2 secondi per innamorarsi di una persona, ma potrebbe non bastare una vita intera per dimenticarla.

Attraverso situazioni comiche, drammatiche e surreali, lo sposo racconta le diverse fasi del loro rapporto: la conoscenza, l’idillio, la convivenza e la “separazione“.

Il letto matrimoniale adesso è troppo grande per lui da solo, quindi dorme su una sedia, dorme scomodo ma la scomodità lo fa sentire meno solo.

Si dice che l’amore è eterno finché dura, ma finché dura che cosa? La vita o l’amore? Lo sposo dichiara amore eterno alla sua donna non solo in questa vita, ma anche per tutte le altre vite che verranno.

Sabato 4 maggio 2019 –  ore 21:00

di e con Matteo Cirillo

regia: Duilio Paciello

produzione: Progetto Goldstein

Teatro Garbatella

Piazza Giovanni da Triora 15, Roma

Info e prenotazioni

Prenotazioni 366.2003502