Articoli


Fiera di Roma. “Una Cuccia in sospeso” Iniziativa dedicata al riciclo green degli accessori dei pet ideata da Federico Coccia 

Presentazione sabato 29 febbraio ore 15.30 presso Angolo della Salute di Quattrozampe in Fiera presso la Nuova Fiera di Roma

Punto raccolta fisso tutto il mese presso l’associazione “Zampe che danno una mano”

Riciclare in modo intelligente per risparmiare si può. E’ proprio questo oggi uno dei settori chiave della green economy ed allora perché non farlo anche per gli accessori pet?

Ci ha pensato il medico veterinario Federico Coccia, promotore di una originale iniziativa “Una cuccia in sospeso“, ispirata all’antica tradizione solidale di origine napoletana legata al caffè.

Nel tempo divenuta un piccolo rituale di bontà nei confronti del prossimo, che sarà presentata nel corso della manifestazione “Quattrozampe in Fiera“.

Sabato 29 febbraio ore 15.30 presso la Nuova Fiera di Roma dove è stato allestito l’Angolo della Salute, un vero e proprio Pet Corner dedicato all’importanza della cura, del benessere e a tutto ciò che gravita intorno al mondo dei nostri amici a quattro zampe.

Veterinari, educatori ed esperti di settore, interverranno, durante le due giornate del 29 febbraio e 1 marzo, focalizzando l’attenzione sulle nozioni utili e dispensando suggerimenti pratici per migliorare la quotidiana convivenza.

A raccontare le proprie esperienze con cani e gatti, e non solo, anche numerosi personaggi dello spettacolo.

Durante le due giornate i visitatori potranno lasciare presso l’Angolo della Salute qualsiasi genere di accessorio, ovviamente non più utilizzato ma integro (un pò come accade per il Muro della Gentilezza) che, quindi, sarà rimesso in circolo e destinato ad un amico a quattro zampe meno fortunato.

Ecco quindi, che cucce, collari, ciotole, cappottini, coperte in disuso, per vari motivi, potranno assumere nuova vita e, magari, aiutare con un gesto gentile anche chi non può permettersi grandi acquisti a tema.

L’operazione solidale proseguirà poi presso l’associazione “Zampe che danno una mano”, fondata e presieduta dall’avvocato Giada Bernardi, che per tutto il mese funzionerà da punto raccolta nei locali situati in via Virgilio 1L, nel quartiere Prati.

Infoline: 338 8133499

Federica Rinaudo 
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-hamlet-angeli-di-cartone/

https://unfotografoinprimafila.it/anagni-dance-explosion-competitioni/


Ciak si miagola alla Piramide per la festa del Gatto, sua Maestà dell’indipendenza, delle coccole e fusa.

Quest’anno, I Gatti della Piramide e ARCA vogliono brindare a “sua maestà” il Gatto, simbolo di libertà, indipendenza e coccole e fusa, festeggiandolo domenica 16 febbraio presso il Giardino di Inverno del Caffé di Cinecittà (ingresso via Tuscolana 1055).

Brinderemo quindi con tutti gli a-mici che condividono questo amore e questa passione per tutti i gatti di “razza stradale” e non.

Alle 11.30 consegneremo il Premio “CIAK si miagola”, istituito per la prima volta e primo di una lunga serie, a un personaggio dello spettacolo, a sorpresa, che si è distinto per l’amore dimostrato verso gli animali.

A seguire, alle ore 14 circa, vivremo appieno la magia di Cinecittà, visitando, accompagnati da una guida esperta, prima i set permanenti (quali il set della Roma Antica e il Tempio di Gerusalemme)

Poi Cinecittà si Mostra (l’esposizione aperta nel 2011 che è stata ampliata e rinnovata con delle nuove sezioni): ascolteremo racconti, aneddoti e curiosità per conoscere meglio la Fabbrica dei Sogni… sorvegliati da attenti occhi di gatti

Chiunque voglia “darci una zampa” potrà fare una donazione, acquistare oggetti vari e capi d’abbigliamento con la stampa del nostro logo o diventare soci dei Gatti della Piramide (tutto il ricavato verrà utilizzato ovviamente per il mantenimento della colonia). L’ingresso alla Festa è gratuito.

I Gatti della Piramide

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-argot-studio-piccola-patria/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/sala-umberto-sherlock-holmes-di-helen-salfas


Domenica 16 febbraio, in occasione di San Valentino, il Bioparco di Roma proporrà alle famiglie il percorso animato Gli amori negli animali.

Bioparco di Roma. Una visita guidata alla scoperta del corteggiamento, della riproduzione e delle cure parentali in un coinvolgente giro del parco per conoscere i segreti più intimi degli animali.

Il percorso toccherà le aree: giraffe, mandrilli, civette delle nevi, tamarini e uistitì; la visita terminerà con il “Gioco delle coppie”, un’attività ludico-didattica in rima per riconoscere il partner giusto e scoprirne le diverse caratteristiche.

Bioparco di Roma. Le visite inizieranno alle 11.00 e avranno la durata di circa un’ora; l’ultima terminerà alle ore 16.00.

Le attività sono comprese nel prezzo del biglietto di ingresso.

Continua inoltre il supporto del Bioparco all’Associazione Australiana Zoo e Acquari (ZAA) per l’emergenza Australia: gli appuntamenti degli A Tu xTu saranno a tema “Sos Australia”. C

Un operatore didattico, si capirà come rettili e invertebrati della fauna australiana potranno fronteggiare un evento così distruttivo, nonché il suo impatto a lungo termine.

I visitatori possono contribuire con una donazione presso il Bioparco, oppure aderendo alla raccolta fondi: https://www.zooaquarium.org.au/.

Il fine è lo stesso: sostenere le attività di salvataggio, cura e riabilitazione fisica e psichica degli animali coinvolti, per poterli riportare in natura.

Maggiori informazioni su: http://www.bioparco.it/emergenza-australia/.

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/bioparcoroma/

CREDITO FOTO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

BIOPARCO DI ROMA

INFO: www.bioparco.it  – 06.3608211

ORARIO        9.30 – 17.00 (ingresso consentito fino alle ore 16.00)

TARIFFE       ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro

bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 10 anni: € 13.00

biglietto adulti: € 16.00

EVITA LA CODA! I biglietti si possono acquistare anche on line sul sito web del bioparco.it: https://ecommerce.bioparco.it/it/shop/biglietti

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/sala-paolo-poli-di-ostia-luomo-che-sognava-gli-struzzi/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/i-ragazzi-che-si-amano


Domenica 9 febbraio 2020 Darwin Day al Bioparco di Roma

Domenica 9 febbraio il Bioparco di Roma dedica una giornata a Charles Darwin, in occasione del “Darwin Day”, con attività legata alle teorie del naturalista inglese.

Dalle ore 11.00 alle 16.00 si susseguiranno visite guidate speciali dal titolo ‘a passeggio con Darwin’ della durata di circa condotta da naturalisti che, seguendo il pensiero del grande scienziato.

Condurranno le famiglie alla scoperta dei segreti della natura, con l ‘ ausilio di modelli tridimensionale e momenti di interazione con il pubblico.

Il percorso delle visite guida toccherà spesso aree: giraffe, zebre di Grevy, nandù, emù, struzzi, lemuri catta, pinguini del Capo, foche grigie.

Durante la tappa alle giraffe si potrà osservare e toccare con mano una vertebra cervicale di giraffa di resina per scoprire che il polmone del collo di questo animale è sorretto dallo stesso numero di vertebre del collo umano.

Bioparco di Roma. A proposito delle zebre, si troverà una risposta al significato adattativo delle strisce del mantello.

Per l’occasione, gli appuntamenti con ‘usato A TuxTu con la natura’ (dalle ore 12.45 alle 15.00) saranno un tema adattamento: si osserva da molto vicino le caratteristiche nascoste di alcuni rettili e anfibi e scoprire che i serpenti hanno le zampe, le rane respirano con la pelle, ecc.

Tutte le attività della giornata sono comprese nel prezzo del biglietto di ingresso.

Continua il supporto del Bioparco all’Associazione Australiana Zoo e Acquari (ZAA) per l’emergenza Australia. 

I visitatori possono organizzare una donazione presso il Bioparco, oppure aderendo alla raccolta fondi: https://www.zooaquarium.org.au/ .

Il fine è lo stesso: sostenere le attività di salvataggio, cura e riabilitazione fisica e psichica degli animali coinvolti, per poterli riportare in natura.

 Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/bioparcoroma/

FOTO DI CREDITO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

 BIOPARCO DI ROMA

INFO: www.bioparco.it   – 06.3608211

ORARIO        9.30 – 17.00 (ingresso assegnato fino alle ore 16.00)

TARIFFE        ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro

bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 10 anni: € 13,00

biglietto adulti: € 16,00

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-le-fontanacce-pantani-il-pirata/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/room26-il-party-a-ritmo-anni90


Domenica 2 febbraio giornata di sensibilizzazione al Bioparco tutti con L’Australia è in fiamme. Aiutaci a buttare acqua sul fuoco.

L’Australia continua a bruciare e si stima che sono oltre un miliardo gli animali feriti o uccisi dalle fiamme.

Specie simbolo ed uniche al mondo come koala e canguri, ma anche altri mammiferi, uccelli e animali più piccoli come anfibi, rettili e invertebrati che hanno scarse possibilità di sfuggire a eventi di tale portata.

Per far conoscere più da vicino le specie a rischio di estinzione, in particolare la fauna australiana, domenica 2 febbraio il Bioparco di Roma organizza una giornata di sensibilizzazione, in supporto all’Associazione Australiana Zoo e Acquari (ZAA).

Dalle 10.30 alle 14.45 si potrà partecipare alla visita guidata dal titolo: ‘La natura va in fumo? Un viaggio tra Australia, Africa e Asia alla scoperta della biodiversità’ con tappa approfondita ai wallaby ed emù.

Inoltre agli appuntamenti degli A Tu xTu per l’occasione saranno a tema ‘Sos Australia’: con un operatore didattico, si capirà come rettili e invertebrati della fauna australiana potranno fronteggiare un evento così distruttivo, nonché il suo impatto a lungo termine.

L’Associazione Australiana Zoo e Acquari (ZAA), in sinergia con gli organismi federali australiani, raccoglie fondi e coordina l’emergenza attraverso l’attività di salvataggio.

Cura e riabilitazione degli animali coinvolti, orientando i progetti di ricerca con l’obiettivo di migliorare la resistenza degli habitat e di riportare in natura animali ristabiliti fisicamente e psichicamente.

Per aderire e contribuire alla raccolta fondi: https://www.zooaquarium.org.au/.

 Maggiori dettagli sulla giornata su http://www.bioparco.it

 Le attività della giornata sono comprese nel prezzo del biglietto.

 Credit foto: Massimiliano Di Giovanni – archivio Bioparco

 BIOPARCO DI ROMA

INFO: 06.3608211 e www.bioparco.it

 ORARIO             9.30 – 17.00 (ultimo ingresso alle 16.00)

 TARIFFE            ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro

bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 10 anni: € 13.00

biglietto adulti: € 16.00.

 EVITA LA CODA! I biglietti si possono acquistare anche on line sul sito web del bioparco.it: https://ecommerce.bioparco.it/it/shop/biglietti

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/bioparcoroma/

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/romics-doro-della-xxvii-edizione-a-charlie-adlard/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/piccolo-eliseo-musica-a-teatro


Dal giorno di Santo Stefano all’Epifania al Bioparco di Roma saranno organizzate alcune giornate speciali.

Bioparco. Il programma del 26 dicembre prevede attività per tutta la famiglia al Bioparco di Roma

La visita guidata tematica ‘Animali sotto zero, un Natale alla scoperta delle specie che sopravvivono al freddo per scoprire, in compagnia di un esperto naturalista, gli adattamenti delle specie animali che vivono in habitat estremi, dove la temperatura scende di molti gradi sotto lo zero.

Durante il percorso si farà visita a: civette delle nevi, leopardi iraniani, foche grigie, tigri, orsi bruni, cammelli della Battriana: si scopriranno i vantaggi dell’ibernazione o di orecchie piccole e zampe corte, come l’importanza di possedere molto grasso.

Al Rettilario, dalle 11.00 alle 12.00 i keeper saranno a disposizione dei visitatori per spiegare le numerose e variegate forme di alimentazione dei rettili e anfibi ospiti al Bioparco.

Si potrà inoltre assistere al pasto di iguane, testuggini e altri animali.

Dalle 14.00 alle 15.00 i guardiani organizzeranno un incontro ravvicinato e senza barriere con alcuni serpenti, anfibi, sauri e testuggini per raccontare in presa diretta le particolarità di questi affascinanti animali.

Alle ore 11.15 presso l’area dei lemuri catta i bambini potranno partecipare all’attività ‘piccoli keeper crescono’, per aiutare i guardiani a preparare un pasto speciale e gli ‘arricchimenti ambientali’ per queste scimmie.

Alle 12.00 i bambini potranno dara da mangiare all’elefante Sofia, in compagnia del personale zoologico che svelerà tutti i segreti dei pachidermi.

Per tutto il giorno inoltre si terranno gli appuntamenti con gli Tu x Tu a tema ‘Animali e pregiudizi’, per vivere l’emozione del contatto con blatte soffianti, furetti, rospi, insetti stecco e altri animali di cui spesso si ha paura o che suscitano ribrezzo, ma importantissimi per l’equilibrio dell’ambiente naturale.

Dal 27 al 29 dicembre, il I, 4 e 5 gennaio si potrà prendere parte agli ‘A Tu x Tu con la natura’ e alle 12 dare da mangiare all’elefante Sofia.

Le attività del 6 gennaio 2020: a mezzogiorno e alle 14.30 in Sala elefanti sarà messo in scena uno spettacolo con protagonista una giovane apprendista maga alle prese con la preparazione della calza perfetta per l’arrivo della Befana, insieme al suo fido assistente, tra gag, magie e giocoleria.

Alle ore 11.15 presso l’area dei lemuri catta i bambini potranno divertirsi insieme ai guardiani a preparare una calza speciale per i lemuri.

Inoltre, a partire dalle 11.00 si potrà partecipare all’attività ‘A TuxTu con la natura’ e alle 12.00 ‘dai da mangiare a Sofia’.

Le attività di tutte le giornate sono comprese nel prezzo del biglietto.

BIOPARCO DI ROMA

INFO: 06.3608211 e www.bioparco.it

ORARIO             9.30 – 17.00 (ultimo ingresso alle 16.00)

TARIFFE            ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro

bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 10 anni: € 13.00

biglietto adulti: € 16.00.

EVITA LA CODA! I biglietti si possono acquistare anche on line sul sito web del bioparco.it: https://ecommerce.bioparco.it/it/shop/biglietti

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/bioparcoroma/

CREDIT FOTOGRAFICO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

Serena Del Giudice

Ufficio stampa

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-delopera-di-roma-les-vepres-siciliennes/

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/al-teatro-costanzi-il-lago-dei-cigni


Un’iniziativa di Baubeach® village Arriva il Dog Manager Ihod©

Dal primo febbraio 2020, Baubeach® village il primo corso di formazione per creare spazi turistico ricreativi ideali per persone accompagnate da cani, in libertà e benessere

Un’iniziativa di Baubeach® village Arriva il Dog Manager Ihod©

Baubeach® Village, l’associazione che ha creato nel 1998 la prima spiaggia in Italia “per cani liberi e felici”, lancia una nuova iniziativa pionieristica: il corso di formazione Dog Manager IHOD©, che formerà per la prima volta in Italia professionisti in grado di creare luoghi turistico-ricreativi a misura di cane.

 IHOD sta per Ideal Habitat Of Dogs, poiché la missione del corso è quella di formare professionalità che possano realizzare e gestire, in modo “etologicamente corretto”, spazi privati o pubblici, ricreativi o turistici, in grado di accogliere grandi numeri di cani accompagnati.

“Poiché la richiesta di professionisti cinofili è in forte crescita – spiega Patrizia Daffinà, presidente del Baubeach Village:

abbiamo deciso di trasferire la nostra esperienza e il nostro know-how a chi voglia lavorare in un contesto stimolante e moderno, a contatto con un grande numero di cani, seguendo l’Approccio empatico relazionale® applicato a una gamma di diverse attività che garantiscano il rispetto dell’etologia del cane.

Naturalmente, alti standard di sicurezza e qualità.

Il professionista che uscirà dal corso sarà in grado di ripetere la nostra esperienza in contesti diversi, che trasformeranno aree ricreative o turistiche in luoghi di convivenza ideale uomo-cane”.

Il corso, che si svolgerà dal primo febbraio a metà giugno 2020 nei fine settimana, prevede un totale di 100 ore (70 di didattica e 30 di tirocinio) in parte in aula, nella sede dell’associazione a Fregene, e in parte nello stabilimento balneare Baubeach, a Maccarese.

Tra bosco, fiume, mare e macchia mediterranea, in habitat naturali e contesti congeniali a stimolare rapporti empatici tra uomo, animale e ambiente.

Altamente qualificante, come attestato anche dal programma e dalla qualità dei 20 docenti, il corso si rivolge a:

educatori cinofili che vogliano ampliare i propri orizzonti professionali; imprenditori che vogliano esercitare una nuova professione legata al benessere degli animali; gestori di spazi dog friendly.

Gestori che vogliano ottenere i massimi standard di qualità e sicurezza professionale nella realizzazione di spiagge attrezzate, agriturismi, villaggi turistici, parchi, pensioni per cani, asili diurni;

amministratori pubblici che vogliano istituire borse di studio per creare professionisti in grado di gestire luoghi “a misura di cane” come, per esempio, parchi in città o aree cani; neofiti con la passione per gli animali.

Aderendo a un programma integrativo facoltativo, i partecipanti potranno arricchire il proprio bagaglio di conoscenze diventando anche educatore cinofilo di 1° livello scegliendo tra due interessanti opzioni:

la prestigiosa programmazione di 48 ore con il Siua (Istituto di formazione zooantropologica di Bologna) o di 80 ore con la certificazione Aics Cinofilia e la Virtues Dog Academy di Roma.

“Le competenze del Dog Manager IHOD – continua Daffinà – spazieranno dalle conoscenze della etologia relazionale® del cane al turistico balneare, alla capacità di programmare attività ricreative, artistiche e sportive.

Fino a comprendere anche la relazione con le Amministrazioni locali per la creazione di aree pubbliche dove far socializzare i cani in maniera libera, olistica, “etologicamente corretta”.

In 21 anni di attività del Baubeach abbiamo raccolto una grande quantità di testimonianze che raccontano di luoghi, seppur accessibili ai cani, dove però si registra una mancanza di attenzione agli standard di sicurezza e alla qualità dei servizi, talvolta unita ad una scarsa attenzione per le reali necessità etologiche del cane.

Per non parlare dei parchi pubblici non curati, spesso confinati in luoghi poco salubri e insicuri, e degli asili e delle pensioni che ancora adottano sistemi di detenzione in box dove i cani di famiglia soffrono e qualche volta si ammalano.

Con questo nuovo corso, del tutto inedito in Italia, vogliamo gettare un seme verso un mondo migliore, dove davvero il rapporto uomo-cane sia facile e naturale.

A nostro avviso occorre stabilire e normare le necessità etologiche del cane per restituirgli, almeno in occasione del suo tempo fuori dalle mura domestiche, una dimensione di libertà, socializzazione e apprendimento”.

Il Corso per Dog Manager IHOD è patrocinato dalla Regione Lazio, dal Comune di Fiumicino, dalla Scuola di Etologia Relazionale® Cascina Myriam, inoltre riconosciuto e qualificato nell’ambito delle Attività didattiche e formative AICS e della FISC

Il Corso è riconosciuto AICS con possibilità, mediante esame aggiuntivo, del riconoscimento UNI, l’Ente Nazionale Italiano per la Unificazione.

I corsi integrativi di educatore cinofilo godono del patrocinio di

Sito ufficiale: www.baubeach.net/

INFOLINE: +39 349 2696461 – formazione@baubeach.it

 Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/aula-paolo-vi-in-vaticano-concerto-di-natale

https://unfotografoinprimafila.it/xv-edizione-di-wine-for-smile/


Domenica 8 dicembre ‘gadget day’ e Centro invernale, Natale al Bioparco

Le festività natalizie si aprono al Bioparco domenica 8 dicembre con una giornata speciale in cui tutti i bambini potranno scartare un regalo in anticipo, riceveranno infatti dei gadget in omaggio.

Il programma prevede una serie di attività: la visita guidata tematica Animali sotto zero.

Un Natale alla scoperta delle specie che sopravvivono al freddo (partenze dalle ore dalle 10.30 alle 14.45) per scoprire, in compagnia di un esperto naturalista, gli adattamenti delle specie animali che vivono in habitat estremi, dove la temperatura scende di molti gradi sotto lo zero.

Durante il percorso si farà visita a: civette delle nevi, leopardi iraniani, foche grigie, tigri, orsi bruni, cammelli della Battriana: si scopriranno i vantaggi dell’ibernazione o di orecchie piccole e zampe corte, come l’importanza di possedere molto grasso.

Al Rettilario, dalle 11.00 alle 12.00 i keeper saranno a disposizione dei visitatori per spiegare le numerose e variegate forme di alimentazione dei rettili e anfibi ospiti al Bioparco.

Si potrà inoltre assistere al pasto di iguane, testuggini e altri animali.

Dalle 14.00 alle 15.00 i guardiani organizzeranno un incontro ravvicinato e senza barriere con alcuni serpenti, anfibi, sauri e testuggini per raccontare in presa diretta le particolarità di questi affascinanti animali.

Alle 11.15 presso l’area dei lemuri catta i bambini potranno partecipare all’attività ‘piccoli keeper crescono’, per aiutare i guardiani a preparare un pasto speciale per i lemuri.

Alle 12.00 i bambini potranno dara da mangiare all’elefante Sofia, in compagnia del personale zoologico che svelerà tutti i segreti dei pachidermi.

Per tutto il giorno inoltre si terranno gli appuntamenti con gli Tu x Tu a tema ‘Animali e pregiudizi’, per vivere l’emozione del contatto con blatte soffianti, furetti, rospi, insetti stecco e altri animali di cui spesso si ha paura o che suscitano ribrezzo, ma importantissimi per l’equilibrio dell’ambiente naturale.

Maggiori info su bioparco.it

In occasione delle vacanze natalizie, al Bioparco apre il centro invernale, che si svolgerà dal 23 dicembre al 3 gennaio nelle giornate: lunedì 23, martedì 24 e lunedì 30 dicembre 2019; giovedì 2 e 3 venerdì gennaio 2020.

Il centro ricreativo invernale è rivolto ai bambini dai 4 ai 12 anni e avrà luogo dalle ore 8.30 alle 16.00.

Il tema di quest’anno è: ‘animali estremi, un inverno bestiale’

Maggiori info e iscrizioni: Associazione Il Flauto Magico Tel. 06.5816816 – www.ilflautomagico.net

CREDIT FOTO: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/evento/al-room26-albertino-special-guest

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-ghione-presenta-caveman/

 

“Dopo di me” e sviluppato dall’associazione Asta (Associazione Salute e Tutela degli Animali),

Condividere la propria vita con un compagno a quattro zampe, anche se si è in età avanzata, e avere qualcuno disposto a prendersi cura di questo binomio speciale.

È quanto prevede il progetto intitolato “Dopo di me” e sviluppato dall’associazione Asta (Associazione Salute e Tutela degli Animali), in collaborazione con Vetonline24, e patrocinato da FederAnziani Senior Italia e dall’Assessorato alla crescita culturale di Roma.

Il progetto verrà presentato il prossimo 28 settembre, alle ore 10, nella Sala Protomoteca del Campidoglio.

Impatto positivo su salute e umore

Vivere con un animale domestico ha un impatto positivo su salute e umore, riduce la solitudine e aumenta la serenità favorisce la socializzazione ed è uno stimolo a muoversi.

A dichiararlo sono gli over 65, secondo i quali la propria vita è migliore grazie alla presenza di un pet, cane o gatto che sia.

Lo stesso Osservatorio di FederAnziani Senior Italia ha calcolato, in un’indagine, che il Sistema Sanitario Nazionale risparmierebbe ben 4 miliardi di euro l’anno nel curare e gestire patologie quali il diabete,

la depressione e le malattie cardiocircolatorie che registrano un significativo miglioramento quando nella vita di un anziano è presente un animale da compagnia.

Tutti elementi positivi che spingerebbero a trascorrere la propria vita con un pet.

Quali sono, dunque, le criticità che potrebbero riguardare l’adozione di un cane o un gatto da parte di persone anziane?

“Probabilmente la gestione e la sistemazione dell’animale in caso di perdita del proprietario”, spiega Susanna Celsi, presidente dell’associazione Asta (Associazione Salute e Tutela degli Animali), Onlus di diritto dal 1994 e promotore del progetto “Dopo di me”.

Progetto dedicato a una fascia di popolazione per alcuni versi considerata debole, gli over 65, che vorrebbe poter godere della compagnia di un animale domestico.

“Secondo la legislazione italiana, l’animale domestico è una res che viene ereditata al momento della dipartita del proprietario, proprio come avviene per un immobile o un qualunque bene di proprietà.

Ma non sempre gli eredi possono o vogliono prendersi cura dell’animale in questione, ed ecco che nasce l’incertezza dell’adozione, perché non si è sicuri del dopo e di che fine farà l’animale.

Dubbi assolutamente legittimi che condividiamo appieno.

Da qui l’idea di far nascere questo progetto attraverso il quale vorremmo permettere agli anziani oltre i 65 anni di età di non privarsi dell’affetto di un animale domestico. Non solo.

Ci piacerebbe che queste persone fossero parte attiva nella società e insegnassero, attraverso la loro esperienza, la buona convivenza tra persone e animali, perché gli anziani hanno tanto da insegnarci e il loro ruolo è fondamentale per i più piccoli”.

Come realizzare il progetto

Per realizzare questa finalità l’associazione Asta ha pensato a un’organizzazione che, a 360 gradi, si prenda cura del binomio animale-anziano con una serie di attività tra loro connesse.

Tutti i dettagli del progetto verranno presentati in Campidoglio, nella Sala Protomoteca, il prossimo 28 settembre alle ore 10.

Chiunque può sostenerlo e i proventi derivanti dalle donazioni ricevute e dalle attività istituzionali dell’associazione Asta assicureranno la copertura delle spese.

 Da ottobre, poi, partirà la selezione dei volontari coinvolti, iniziando da Roma per poi allargarsi alle altre città.

“Siamo fiduciosi e speriamo in un’ampia adesione da parte dei cittadini”, ha concluso la presidente Asta, “perché crediamo realmente che questo sia un problema molto sentito al quale è importante offrire una soluzione.

Ad oggi sono tanti gli anziani che si sentono inutili, spesso un peso per la società e i familiari, e invece costituiscono una risorsa che può dare ancora tanto, ed è importante offrire loro un sostegno che permetta di aiutare allo stesso tempo una categoria altrettanto in difficoltà e indifesa com’è quella degli animali.

Da sempre ci battiamo perché questi ultimi abbiano maggiori diritti, contro i maltrattamenti e i soprusi che subiscono e la cattiveria gratuita che a volte viene perpetrata a danno loro.

Con la realizzazione di questo progetto potremo dare una seconda possibilità di vita agli anziani e ai loro animali e far sì che entrambi arrivino più serenamente al traguardo finale.

Contiamo anche sull’aiuto che altri cittadini vorranno darci per sostenere questo progetto, perché tutti possono contribuire attivamente a realizzarlo”.

Per avere maggiori informazioni sul progetto e sulla possibilità di contribuire attivamente è possibile contattare l’associazione Asta al 3346551646 o visitare il link associazioneasta.com/dopo-di-me.

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/la-new-way-del-jackie-o-di-via-boncompagni/

https://unfotografoinprimafila.it/uomini-sullorlo-di-una-crisi-di-nervi-al-teatro-7/


Come fa la giraffa a vivere a sei metri da terra? Lo scoprirete al Bioparco in “Incontri di Natura”

Com’erano fatti gli animali del passato? Perché gli escrementi sono di forma, colore e consistenza diversa e perché le blatte soffiano?

Per rispondere a questi e a tanti altri quesiti il Bioparco organizza tre domeniche 15, 22 e 29 (dalle ore 11.00 alle ore 17.00) di “Incontri di Natura”.

Nel parco saranno dislocate otto postazioni con crani, modelli tridimensionali, escrementi, e animali vivi.

Un’occasione per ricevere curiosità su molte specie animali e partecipare a giochi e attività in compagnia degli operatori del Bioparco.

I laboratori a cui si potrà partecipare sono: “I RIS della Natura”, per cercare e interpretare le tracce degli animali.

“Animali dal passato”, alla scoperta di specie del passato, tra ammoniti, trilobiti e resti di dinosauro come veri paleontologi.

“Questione di equilibri”: gioco di abilità per comprendere che siamo tutti interconnessi.

E poi: “Punti di vista”, per mettere a confronto adattamenti e peculiarità della specie più alta del mondo e di quella più bassa.

“Formidabile predatore”, per scoprire in che modo denti lunghi, artigli affilati e un manto mimetico rendano predatori efficienti.

“I perché della Natura”, per scoprire che anche i serpenti hanno le zampe e che i rospi respirano con la pelle.

“Uova da record”, da 10 kg a pochi grammi: un gioco per approfondire il variegato mondo delle uova.

“Chi ha fatto la fatta?” per analizzare gli escrementi di diverse specie e trarne tante informazioni.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di evidenziare caratteristiche e curiosità delle specie animali presenti al Bioparco.

La voglia di sensibilizzare sulla tutela della Biodiversità, sottolineando l’importante ruolo della comunità internazionale degli zoo per la salvaguardia delle specie minacciate di estinzione.

(EEP, EAZA, Strategia mondiale degli Zoo, ecc…).

Credit fotografico: Archivio Bioparco

Fondazione Bioparco di Roma

Viale del Giardino Zoologico, 20 – 00197 Roma

Tel. 06.36082118 – 348.2465431 – fax: 06.3207389

www.bioparco.it

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-golden-di-roma-italia-e-capo-verde-in-dialogo-musicale/

https://unfotografoinprimafila.it/la-storia-a-processo-di-elisa-greco-marilyn-monroe-colpevole-o-innocente/

Estate 2019. Parte la campagna educativa dell’Ordine Medici Veterinari di Roma cui ha aderito la Polizia di Stato.

I consigli per viaggiare in sicurezza con i nostri amici animali in un prezioso vademecum.

Anche gli animali vanno in vacanza.

Spiaggia e montagna sono sempre più “pet” e allora come affrontare un viaggio con i nostri amici a quattro zampe?

I consigli migliori per viaggiare in totale sicurezza arrivano grazie alla campagna educativa dell’Ordine Medici Veterinari di Roma cui ha aderito anche la Polizia di Stato.

Nell’ambito della collaborazione è stato stilato un vademecum per affrontare gli spostamenti con i nostri amici a quattro zampe in serenità.

Non solo suggerimenti utili, come la dovuta attenzione alle norme di trasporto di cani e gatti negli appositi supporti previsti a norma di legge, ma anche regole da osservare in caso di incidenti o avvistamenti di animali sulle strade.

In occasione dei quali si raccomanda di contattare i numeri di emergenza evitando di fermarsi e scendere dall’auto nel tentativo di bloccare l’animale, comportamento pericoloso che potrebbe provocare ulteriori incidenti.

Per il benessere in viaggio dei nostri animali ricordiamo di: fare soste, munirsi di una ciotola d’acqua fresca, mettersi in viaggio, ove possibile, negli orari meno caldi, predisporre gli appositi documenti in caso di viaggi all’estero e valutare i disturbi legati al mal d’auto con il proprio medico veterinario.

Avere un animale implica la consapevolezza di dover essere proprietari responsabili, per questo è importante anche che il cane sia dotato di microchip, unica vera carta d’identità dell’animale, e che sia iscritto all’anagrafe canina.

Testimonial della campagna Cinzia Leone, Enzo Salvi, insieme ai loro amatissimi cani, Lillo (al secolo Pasquale Petrolo) del duo comico “Lillo e Greg”, amante dei gatti, che si sono resi protagonisti di alcuni video-messaggi per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Si ricorda che anche quest’anno la Polizia di Stato con la campagna nazionale #lamiciziaèunacosaseria, è in prima linea contro l’abbandono degli amici a quattro zampe durante il periodo estivo: partire insieme è un atto d’amore e l’amicizia è una cosa seria.

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione Ordine Medici Veterinari di Roma
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

Questa mattina nei splenditi giardini dell’Aranciera di San Sisto è stata presentata l’iniziativa di prevenire il fenomeno estivo dell’abbandono di animali.

Alla presenza della Sindaca, Virginia Raggi, del Presidente della Commissione Capitolina all’Ambiente, Daniele Diaco, e del direttore artistico della kermesse teatrale, Achille Mellini.

Tutti d’accordo a puntare e favorire l’adozione responsabile degli ospiti dei canili di Roma Capitale della Muratella e Ponte Marconi

Con questo slogan “Se abbandoni, sei complice!” la sindaca nel suo discorso ci ha detto:

““Se abbandoni, sei complice!” È lo slogan della nuova campagna contro l’abbandono estivo degli animali domestici dell’iniziativa, che quest’anno può contare su due testimonial d’eccezione: l’attore romano Stefano Fresi e il cagnolino Benji.

Abbandonare un cane non solo è disumano ma è anche un reato.

E la campagna – con oltre 1000 manifesti, retrobus, spot radio e social – punta a prevenire e contenere il fenomeno, favorendo allo stesso tempo l’adozione responsabile degli ospiti dei canili di Roma Capitale.

Da gennaio a oggi abbiamo accolto più di 810 animali nei due canili comunali di Muratella e Ponte Marconi.

Negli stessi mesi, ben 513 esemplari sono stati adottati. Circa 210 cani sono stati ricongiunti ai loro proprietari e altri smistati in rifugi convenzionati.

Ma questi dati non bastano: vogliamo incentivare ancora di più le adozioni e fornire assistenza a chi desidera aiutare un animale.

Sul sito www.canilidiroma.it, sono disponibili i contatti per la richiesta di affido e anche le foto, con relativa scheda informativa, di ciascun animale.

Un ringraziamento speciale va a Stefano Fresi che ha prestato gratuitamente la propria immagine per questa importante campagna di comunicazione.

E voglio ringraziare anche una nostra agente della Polizia Locale che ieri ha salvato una cagnolina sottraendola alla strada e allo sfruttamento e adottandola.

È un bell’esempio per tutti i cittadini. Ringrazio anche Gianluca Perilli, primo firmatario sulla legge contro il maltrattamento sugli animali.

Abbandonare un cane è un atto orribile e criminale.

Adottare un cane è un atto d’amore

Foto By Adriano Di Benedetto

The gallery was not found!