Argostudio in collaborazione con Argot Produzioni presenta A CHRISTMAS CAROL allo Spazio Rossellini

Spazio Rossellini, liberamente ispirato a “A Christmas Carol” di Charles Dickens

Traduzione e adattamento teatrale di Tiziano Panici e Alice Spisa, con: Emanuele Avallone, Beatrice Fedi, Eugenio Di Vito, Daniele Spadaro, regia Tiziano Panici

Animazione a cura di Giacinto Compagnone, realizzazione burattino a cura di Daniele Spadaro, consulenza artistica burattino Andrea Calabretta

Ideazione e realizzazione scene e Alessandra Muschella con il contributo di Lorenzo Terranera, costumi Arianna Pioppi, musiche originali Gabriele Rendina, foto di scena Manuela Giusto, regia video Riccardo Papa

Canto di Natale è una delle opere più famose e popolari di Charles Dickens.

Una favola sull’importanza del Natale e sulla riscoperta dei sentimenti.

Charles Dickens scrisse Canto di Natale col desiderio di coinvolgere grandi e bambini attraverso una favola, cercando di risvegliare sentimenti puri come l’amore e la tolleranza, il rispetto per gli altri e la capacità di apprezzare le piccole cose della vita.

A CHRISTMAS CAROL per la regia di Tiziano Panici, ripercorre attraverso la messa in scena il medesimo stile letterario di Dickens, un linguaggio immediatamente teatrale che mantiene sul suo pubblico una presa emotiva ininterrotta.

Dopo 8 anni di repliche e di successi, e dopo essere stato ospitato nella stagione ragazzi “Il Teatro Fa Grande!” del Teatro Argentina di Roma 2017, lo spettacolo viene per la prima volta interrotto a causa della scomparsa del protagonista Renato Campese, nel ruolo di Mr. Scrooge.

Nel primo anniversario della morte del grande attore la compagnia Argot ha deciso di allestire una nuova versione con un nuovo importante elemento: il personaggio di Scrooge, un grande burattino manovrato dai quattro storici interpreti dello spettacolo.

L’attuale produzione mantiene alcune delle caratteristiche che l’hanno resa celebre: un lavoro itinerante caratterizzato da una recitazione interattiva volta a coinvolgere il pubblico a cui si aggiunge un allestimento interamente site specific, pensato e allestito per gli spazi che ospitano questa nuova edizione.

Diversi stili intervengono all’interno dello spettacolo dove la tradizione del teatro di strada incontra l’arte del teatro delle ombre e della video proiezione con la nuova introduzione del teatro di figura, realizzato grazie alla speciale consulenza di Andrea Calabretta della compagnia del Teatro Verde, pluripremiata e riconosciuta in Italia e all’estero.

Tutti questi elementi fanno del Canto di Natale una favola eterna. Un’opera moderna e complessa destinata a tutti, da continuare a raccontare alle future generazioni.

domenica 22 dicembre ore 11 – ingresso gratuito

COSTRUIAMO IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE. Laboratorio

In piedi su una pila di materiali di riciclo (cartoni, bottiglie, corrugati, cassette di plastica, giornali, fili di rame, colori e quant’altro), L’Aiutante di Babbo Natale chiederà ai bambini di aiutarlo a costruire il villaggio di Babbo Natale interamente realizzato con gli scarti delle vecchie civiltà dei consumi, dichiara la necessità di rimboccarsi le maniche e “recluta” i folletti – operai tra il pubblico, coinvolgendo sia adulti che bambini.

sabato 21 – domenica 22 dicembre ore 17 – biglietto 5 euro

Spazio Rossellini

via della vasca navale 58 – Roma

info@spaziorossellini.it

www.spaziorossellini.it

Cell 3452978091

La biglietteria apre nei giorni di spettacolo alle ore 19.00 – domenica ore 15.00

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/roma2020/it/teatro/teatro-lo-spazio-di-roma-omaggio-a-federico-fellini?fbclid=IwAR1nY5XL4W79KhOdP0JFGUXQSayZjh0byXhR2m06_XOVsZeCfjz_BBALpkE

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-delopera-di-roma-les-vepres-siciliennes/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *