Sabato 30 marzo ore 21 e domenica 31 marzo ore 17 Carlo Marrale con “Sfumature di me. La Storia dei Matia Bazar” Opening Act: Francesco Raniero al Teatro Golden.

Un concerto per ripercorrere, con nuove sfumature. La storia dei Matia Bazar.

Questa la performance che Carlo Marrale, musicista, fotografo e pittore, tra i fondatori del gruppo dei JET e fondatore e autore dei Matia Bazar, band musicale della quale è stato voce chitarrista, terrà il 30 e 31 marzo al Teatro Golden di Roma, nell’ambito della rassegna A TU PER TU CON….

Nati nel 1975, i Matia Bazar hanno collezionato una serie di straordinari successi firmati in gran parte da Marrale, tra cui “Stasera che sera”, “Per un’ora d’amore”, “Cavallo bianco”, “Che male fa”, “Solo tu” (numero uno nelle classifiche spagnole, che rese il gruppo famoso in tutto il mondo), ”C’è tutto un mondo intorno”, “Vacanze Romane” e “Ti sento”.

Il gruppo si esibì in Spagna, Francia, Regno Unito, Svizzera, Belgio, Germania, Bulgaria, Cecoslovacchia, Russia, Polonia, Malta, Marocco, Siria, Libano, Giordania, Israele, Olanda, Svezia, Cile, Giappone, Canada, partecipando a diversi prestigiosi festival e fu, per ben sette volte, al Festival di Sanremo.

Nel 1994 Marrale vi partecipò da solista con il brano “L’ascensore”, terza traccia del suo primo cd “Tra le dita la vita’’.

I successi del gruppo – tradotti in diverse lingue – divennero colonne sonore di film e di telefilm.

In molti hanno interpretato canzoni firmate da lui, tra questi Miguel Bose’ (“Que no hai”), Irene Cara (“I need you”, versione inglese di “Ti sento”, traccia inserita anche dai Pet Shop Boys nella loro personale raccolta di successi ‘Back to mine’, dedicata agli anni ‘80), Mina (“Che male fa” e “Se poi”), fino ad arrivare alle cover interpretate dai Bluvertigo, Subsonica, Timoria e Banda Osiris. “

Il grande successo di Carlo Marrale si riscontra anche nel genere ‘lounge’: la sua “Indiana Cafe’” entra a fare parte della raccolta “Ying-Yang” (2002, per Corso Como 10, la galleria dI Carla Sozzani), che include artisti del calibro di Singh, John Coltrane e Feel Good Production.

Sua è anche ‘Take my breath away’, pezzo dance arrivato al numero uno nelle classifiche giapponesi.

L’artista ha composto la canzone ‘Odissea’ per il cd “Duetto”, prodotto da Steve Wood, di Salvatore Licitra e Marcelo Alvarez, due tra i più grandi tenori delle scene internazionali, pubblicato in Italia e in tutto il mondo su etichetta Sony Classica. Il singolo, che ha ottenuto un gran riscontro e ha raggiunto il primo posto nelle charts U.S.A., è stato scelto dalla progressive metal band americana Queensryche e inserito nel loro disco di cover ‘Take Cover’ (’07).

Negli ultimi anni Marrale si sta dedicando anche alla realizzazione di testi per numerosi artisti internazionali. Il suo concerto sarà anticipato dalla performance musicale di Francesco Rainero.

Carlo Marrale e la sua band Marco Dirani  basso,
Tommy Graziani  batteria,
Michele “Mecco” Guidi  pianoforte.

Opening Act

Francesco Rainero è un cantautore fiorentino e ha 23 anni. Dopo esperienze che lo hanno portato a collaborare con Bungaro, aprire il concerto di Ligabue al Parco di Monza e suonare con Niccolò Fabi e Max Gazzè, nel 2017 è uscito il suo primo disco “Mancino” prodotto da Michele Vitulli e contenente un duetto con Grazia Di Michele.

È il più giovane vincitore di Musicultura 2018 e ha vinto il Premio Lunezia 2018. Finalista al Premio Bertoli 2018, ha vinto la targa speciale ACEP/UNEMIA. Ad agosto 2018 ha aperto i concerti toscani di Francesco De Gregori. Nella primavera del 2019 uscirà il suo secondo disco di inediti.

TEATRO GOLDEN
Via Taranto, 36 – Roma
Ingresso a biglietto unico: € 30,00
(Infoline: +39 06 70493826)

Per prenotazioni: tel e whatsapp 06.70493826 – e mail info@teatrogolden.it
I biglietti possono essere acquistati presso il botteghino del teatro Golden aperto
tutti i giorni dalle 11.00 alle 19.00 e su ticketone
www.teatrogolden.it

Ufficio stampa A TU PER TU CON…: Elisabetta Castiglioni
+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Ufficio stampa Teatro Golden: Daria Delfino
+39 347 6687903 – daria.delfino@gmail.com

 

 

 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

1 aprile ore 21 
2 aprile ore 21
SYRIA
OMAGGIO A GABRIELLA FERRI. Pino Strabioli intervista Syria
con PINO STRABIOLI
Massimo Germini chitarra
Opening Act Claudia Megrè

3 aprile ore 21 
4 aprile ore 21
BUNGARO
MAREDENTRO
Antonio Fresa pianoforte, Antonio De Luise contrabbasso,
Marco Pacassoni vibrafono/batteria/percussioni, BUNGARO chitarre
Opening Act Ida Scarlato

5 aprile ore 21 
6 aprile ore 21
MARIELLA NAVA
EPOCA
Sasà Calabrese contrabbasso, Roberto Guarino chitarre,
Salvatore Cauteruccio fisarmonica, Tato Illiano batteria
Opening Act Eleonora Betti

7 aprile ore 17 
8 aprile ore 21
GRAZIA DI MICHELE
SANTE BAMBOLE E PUTTANE
Fabiano Lelli chitarra, Andy Bartolucci batteria,
Marco Siniscalco basso, Paolo Luric pianoforte
Opening Act Giulia Pratelli

10 aprile ore 21 
11 aprile ore 21
ALBERTO FORTIS
ROMA I LOVE YOU
Concerto per voce e piano
Opening Act Federico D’Annunzio

12 aprile – Ore 21 
13 aprile – Ore 21
ROSSANA CASALE
JAZZ (TRENT’ANNI DA BRIVIDI) ACUSTICA
Emiliano Begni pianoforte, Ermanno Dodaro contrabbasso,
Francesco Consaga sax Soprano e flauto traverso, Gino Cardamone chitarra jazz
Opening Act Valeria Crescenzi

14 aprile – Ore 17
MAX MAGLIONE
NOI DUO
con Giulia Maglione
Giorgio Amendolara tastiere, Francesco Calogiuri batteria,  Ferruccio Corsi sax
Stefano Scoarughi basso, Stefano Zaccagnini chitarra

La Bella Epoque al Teatro Petrolini, il 2 aprile ore 21.00 con grandi artisti, uno spettacolo da non perdere.

Opere d’arte che prendono vita sul palco in un viaggio a ritroso nel tempo tra i fasti della Bella Epoque, il periodo storico caratterizzato da una grande vivacità in tema di progresso e benessere, al centro dello spettacolo “Femmes” firmato da Emanuela Mari e Maria Buongiorno.

Al Teatro Petrolini, nel cuore di Testaccio, torna a grande richiesta, il prossimo 2 aprile alle ore 21.00, il varietà che ha incantato gli spettatori per la grazia e la bravura dei suoi protagonisti.

Sempre pronti a coinvolgere la platea con la spettacolarità dei costumi e le scene sulle orme di una Parigi prospera e colorata.

Ed ecco le arie d’operetta con Emanuela Mari e Valerio Aufiero, con al piano il maestro Massimiliano Franchina, che lasciano il palco alle atmosfere del Moulin Rouge e all’affascinante e misteriosa Mata Hari, interpretata da Maria Cristina Capogrosso con un testo scritto dalla poetessa Maria Buongiorno.

Immancabile l’arrivo del burlesque seguito dal travolgente Can Can immersi nel ritmo tra piume, gonne lunghe con balze interne, simbolo di femminilità e seduzione.

Per questa serata speciale una novità: un numero di tango danzato dall’eclettico Sergio Tirletti con Diamante Lodoli, che si unisce al resto della compagnia.

Fanno parte della compagnia anche Elektra Kiss, Monica Fiore e dall’Istituto Superiore di Danza anche Fabiola Zossolo, Francesca Minunnie Valerio De Angelis, Giulia Catalucci e Sofia Ronchini (con le coreografie di Susanna Serafini).

Ad impreziosire la scenografia una gigantografia dell’artista messicano Miguel Angel Acosta Lara.

Una dietro l’altra le performance sembrano quasi uscire idealmente dalle tele dei grandi pittori legati alla corrente dell’impressionismo.

E per rafforzare questo messaggio, per la prima volta, il foyer del teatro ospiterà una mostra a tema, in un ponte tra passato e presente, in un abbraccio tra l’arte della recitazione e quella della pittura.

Due mondi culturali apparentemente diversi, ma non estranei, che si fondono per raccontare un periodo storico anche grazie ai lavori di alcuni allievi della scuola di impostazione classica della pittrice Daniela Melli.

Ecco i nomi di alcuni allievi della pittrice Marta Astemio, Giuseppe Pistilli, Luciana Provaroni, Sara Mazzei, Arcangelo Benedetti, Luca Corallini.

Tutti fieri di esporre per la prima in uno spazio teatrale e in una serata speciale, a conferma del fatto che la cultura ha un valore immenso e, nonostante l’incalzare di un futuro sempre più tecnologico, non potrà mai essere completamente offuscata.

Teatro Petrolini

via Rubattino, 5

Infoline  06 575 7488

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/il-salotto-di-pulcinella-vi-aspetta-nel-mese-di-aprile-con-cinque-gradi-spettacoli/

 

Piccolo Teatro Il Salotto di Pulcinella presenta una scaletta molto interessante del mese di aprile.

Si comincia il 30 marzo con le “Mine vaganti Band” un tributo a Mina con Alessia Ienne, voce, Robi Rodero, chitarra, Geppy Rizzo, tastiere, Filippo Bombace, batteria e Sergio Grammatico, basso.

Sabato 6 aprile è la volta di “Zuccole, Tammorre, Femmenune e Femminieli!!!!!!”, uno spettacolo comicissimo con Enzo Avolio che cura anche la regia, Clelia Liguori e Vincenzo De Vivo, aiuto regia di Viviana Augenti, accompagnati dalle musiche di Valerio De Negri, clarinetto, Galliano Prosperi, chitarra e Lorenzo Calderano, alle percussioni.

Sabato 13 aprile arrivano i “The Blues Way”

Cosa unisce il delta del Mississipi con il porto di Napoli?… La storia del blues, un percorso che parte agli inizi del 1900 dal sud degli States e attraversa i continenti fino ad influenzare il pop e le canzoni più gettonate in ogni parte del mondo.

Da Robert Johnson a Wllie Dixon, B.B. King, Ray Charles, Otis Redding, Stevie Ray Vaughan, Eric Clapton, in Italia Lucio Battisti, Roberto Ciotti, Edoardo Bennato, Enzo Avitabile, Zucchero ed altri.

Il blues il R&B diventano il punto di riferimento di qualsiasi forma musicale moderna.

Il concerto eseguito da Paolo Pietroletti, voce e chitarra, Bruno Pantalone, basso e Maurizio Mancinelli, batteria, attraverso anche il racconto di aneddoti e vicende, propone alcuni tra i più famosi brani del blues più autentico.

Per arrivare ai giorni nostri a Napoli ed in Italia, un concerto assolutamente da non perdere e da vivere insieme.

Sabato 27 aprile torna dopo il successo ottenuto “Napoletanamente Insieme”, Canzoni, Femmene, Risate, spettacolo di scenette e cabaret con Antonio Delle Donne, Raffaele De Bartolomeis, Emanuela Mari, Valerio Aufiero e Massimiliano Franchina.

Domenica 28 aprile Il Salotto presenta un gigante dello spettacolo italiano Elio Pandolfi in “Io mi ricordo” a tu per tu con Riccardo Castagnari.

Si ricorda che la degustazione gastronomica è rigorosamente napoletana sfogliatelle comprese.

Si raccomanda la prenotazione obbligatoria 06.4823339 – 391.1230457 spettacolo e cena ore 20,30, ingresso 25,00 euro.

Piccolo Teatro il Salotto di Pulcinella

Via Urbana 11 Roma

Rione Monti – Metro Cavour

info@ilsalottodipulcinella.comwww.ilsalottodipulcinella.com

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/al-teatro-degli-audaci-va-in-scena-andy-e-norman-regia-di-flavio-de-paola/

https://unfotografoinprimafila.it/ho-avuto-una-relazione-con-la-donna-delle-pulizie-al-teatro-delle-muse/

Martedì 26 marzo al Teatro Brancaccio c’è lo spettacolo “80 Nostalgia di Califano” con il poliedrico Gianfranco Butinar, che ricorderà il maestro a distanza di 6 anni dalla dipartita.

Al Teatro Brancaccio Gianfranco Butinar in “80 Nostalgia Di Califano“. Gianfranco Butinar è colui che ha vissuto gli ultimi anni insieme a Califano, oltre ad essere amico è un grande imitatore, accompagnato da una orchestra canterà i brani più famosi del Califfo, racconterà aneddoti e quant’altro in riferimento al Maestro.

Gianfranco Butinar è colui che ha vissuto gli ultimi anni insieme a Califano, oltre ad essere amico è un grande imitatore, accompagnato da una orchestra canterà i brani più famosi del Califfo, racconterà aneddoti e quant’altro in riferimento al Maestro.

Ospiti già confermati: giornalisti Furio Focolari, Franco Melli, Ilario Di Giovanbattista, Agresti, Il cantante POVIA, il cantautore Dario Baldanbembo,   Edoardo Vianello, le attrici Demetra Hampton , Adriana Russo, Beppe Convertini, la scrittrice Anna Silvia Angelini, la stilista Francesca Anastasi, la ex Miss Italia Nadia Bengala, Camilla Nata con telecamere Rai.

Ufficio Stampa Giò Di Giorgio

 

Niente è mai come sembra. Castagnari torna in scena a tempo di musica, come una vera Diva. Anzi: DI-VI-NA! Al Teatro Lo Spazio

Riccardo Castagnari accompagnato da Andrea Calvani al pianoforte in “DI-VI-NA” al Teatro Lo Spazio. Assistente Costumi Francesco De Marco, Luci Luca Capparucci, Assistente Regia Adriana Alben

Era il 2001 quando Riccardo Castagnari stregò tutti con la sua Marlene D. che proprio quest’anno ha festeggiato il suo diciottesimo compleanno.

 Un bellissimo racconto su una grande femme fatale, da cui Castagnari si è allontanato per evocare un’altra storia.

Stiamo parlando di DI-VI-NA, per Vocazione Star, lo spettacolo con cui il talentuoso attore e regista debutterà al Teatro Lo Spazio di Roma dal 26 al 30 marzo 2019, dopo il successo riportato nella passata stagione all’OffOff Theatre.

Fino al 30 marzo 2019, rivivremo il privato attimo in cui una drag queen, o per esser più precisi una drag singer di nome Divina (Riccardo Castagnari), giunta in ritardo alla serata in cui avrebbe dovuto esibirsi, decide di non fare più il suo consueto show, ma di concedersi una lunga chiacchierata con il pubblico.

Un “faccia a faccia” senza filtro alcuno, un “faccia a faccia” tra lui, lei e loro, dove da contrasto faranno i brani scelti ed interpretati dal vivo da Divina.

Ad accompagnarla ci sarà Andrea Calvani al pianoforte, le cui note insieme al talento vocale ed interpretativo di Castagnari, scandiranno il tempo dello spettacolo.

La chiacchierata metterà a nudo il passato della drag singer, la sua infanzia, i suoi amori, la sua passione per il cinema, il vissuto difficile, ironico e spesso impensabile di Divina.

Una storia apparentemente al limite, tanto paradossale quanto rigorosamente vera.

Uno sproloquio di canzoni e parole quanto banale e quotidiano, profondamente umano, disperato, tragi-comico e appassionato, che tra numeri musicali, vertiginosi cambi d’abito e interazioni con il pubblico.

Condurrà gli spettatori ad un finale in cui, per dirla come Divina << …niente è mai come sembra, se togliessi un po’ di cerone, strappassi via le ciglia finte e buttassi le parrucche forse mi accorgerei che sotto sotto c’è dell’altro… >>.

“Una storia raccontata e vissuta in prima persona dove il gioco dell’ambiguità  si manifesta più nel sovrapporsi dei ruoli che non nell’identità sessuale, dove la risata esorcizza lacrime e sesso, dove l’inferno si scambia di posto con il paradiso …un percorso che si rivela ‘iniziatico’ poiché il culto è la maschera, è l’altro da sé, è la fuga dal proprio io per impossessarsi dell’altro […]” (L.B.)

Teatro Lo spazio

Via Locri, 32/44 – Roma

(traversa di Via Sannio, a 100 metri da Metro S. Giovanni) 

Per informazioni e prenotazioni:

Tel. 06 77076486 – 06 77204149 info@teatrolospazio.it

Orari spettacoli: dal martedì al venerdì ore 20,30

Biglietti: Intero 12,00 € – Ridotto 09,00 € – Tessera associativa semestrale – 3,00 €

Ufficio Stampa Carla Fabi e Roberta Savona
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/

Foto By Adriano Di Benedetto

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/roma-teatro-san-genesio-va-in-scena-maggie-n-brigid-di-shane-harnett/

 

Uno spettacolo tutto dedicato agli amici a quattro zampe con Enzo Salvi

L’attore Enzo Salvi torna da solo sul palco dopo svariati anni con uno spettacolo tutto dedicato agli animali e il 19 marzo per la festa del papà si rende promotore di una giornata educativa presso il centro di recupero fauna selvatica, nel corso della quale spiegare agli studenti di alcune scuole che anche in natura esistono dei papà eccezionali.

I papà umani vengono festeggiati con una ricorrenza speciale, ma anche nel mondo animale ci sono tanti papà eccezionali e quest’anno l’attore Enzo Salvi ha deciso di dimostrare quanto molti di loro siano da prendere ad esempio per le attenzioni, le premure, l’affetto, che dedicano ai loro figli.

Tutto questo e tanto altro sarà il tema di una giornata educativa che, proprio il 19 marzo, Salvi trascorrerà con gli studenti di alcune scuole romane presso “Il Nostro Regno degli Animali”, il centro di recupero fauna selvatica curato dall’associazione volontaria e senza fine di lucro situata nel parco regionale dell’Appia Antica.

Nel corso della quale, grazie alla presenza di esperti veterinari, gli alunni avranno l’opportunità di scoprire quanto la natura sia popolata di super papà e quanto sia importante imparare ad esserlo in caso di un’adozione responsabile.

Una struttura importante che si occupa, in collaborazione con la clinica veterinaria Appia Antica, dell’accoglienza, della cura e del recupero della fauna selvatica in difficoltà, nonché del sequestro di animali di provenienza illecita.

La struttura, composta da un’area destinata all’immediato soccorso degli animali feriti e da recinti destinati ad ospitare gli animali durante la riabilitazione, presta particolare attenzione al soccorso delle specie in via di estinzione.

L’amore di Salvi per gli animali è ormai noto ed è proprio per raccontare la sua esperienza e i momenti di vita quotidiana trascorsi con i cani e i pappagalli che compongono la sua famiglia, e non solo, che l’artista ha deciso di tornare sul palco con un nuovo spettacolo, “Io un attore cane”, dal 24 aprile al Teatro Tirso de Molina.

Uno show tutto dedicato agli amici a quattro zampe e alle numerose specie presenti nel nostro pianeta da salvare e tutelare. Un messaggio importante soprattutto per le nuove generazioni.

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

Canzoni, storie e leggende delle donne nostre cantate, ballate e raccontate alla romana al Salone Margherita di Roma

 Scritto e diretto 

da

PIER FRANCESCO PINGITORE

Dal 27 marzo al 14 aprile 2019 al Salone Margherita di Roma va in scena

“Roma e le Romane” con Manuela Villa e Nico Di Barnaba

“Roma e le Romane” è uno spettacolo di canzoni, ma anche di racconti e di balli, dedicato alle donne romane.

Si va dalle eroine delle origini, alle grandi cortigiane del Rinascimento, alle celebri cantanti del presente, alle generose abitanti delle periferie e delle borgate…

A tutto questo universo femminile viene dedicata una scelta suggestiva di grandi canzoni e di stornelli.

La seconda parte dello spettacolo presenta alcune delle melodie più popolari del canzoniere romano, riproponendo le esibizioni più prestigiose, che fecero il successo di “Roma”, lo spettacolo di canzoni già messo in scena dal Salone Margherita.  

La voce inconfondibile di Manuela Villa, cantante romana d’eccellenza, accompagnata dalla band dal vivo, il corpo di ballo con i suoi stupendi costumi, le suggestive proiezioni: ecco alcuni degli ingredienti di

“Roma e le Romane”.

 Manuela Villa Cantante 

Nico di Barnaba Tenore 

Sharon Alessandri Narratrice

Claudio Garofalo Pica Tastiera 
Valerio Pallotta Chitarra
Adamo da Santis Batteria 
David Pintaldi Basso 

Corpo di ballo
Sara Giovanale-Gaetano Messana-Roberta Vesperini – Tiziana Cardella  – Arianna Tarquini

Claudio Garofalo Pica Direzione Musicale 
Cristina Pensiero Coreografie

Graziella Pera Costumi e Scene

Stefania Tulli Organizzazione

Nevio Schiavone Produzione

Monica Demuru e Cristiano Calcagnile presentano “Blastula”. Scarnoduo progetto musicale-performativo al Teatro Biblioteca Quarticciolo, 13 marzo alle ore 21.00.

“Blastula” è il nome dell’embrione animale in una delle fasi di suddivisione interna. Non più bicellulare non ancora organismo completo.

“Blastula” è anche il nome del duo fondato nel 2006 da Cristiano Calcagnile (batterista, percussionista e compositore) e Monica Demuru (vocalist performer e drammaturg) col quale i due propongono un percorso sonoro multilinguistico con una particolare attenzione alle relazioni tra scrittura e improvvisazione, drammaturgia e suono puro.

La pochezza -voce e percussioni- è un bisogno di vuoto ma anche una personale rappresentazione del mondo e della musica.

Anche nell’improvvisazione sonora, il disegno. Nel contrasto dei temi, il sistema; perché viva il corpo sonoro nato da due individui e dalla loro pratica scenica.

Il dialogo non è solo mediazione o dialettica ma intesa, stesso respiro, volto a cercare una forma comune.

Il tema che ci ha guidati è quello dell’Identità come stratificazione di vite e memorie. Perciò compaiono materiali provenienti da poesia e musica tradizionali, dalla musica colta e popolare, insieme a suggestioni letterarie e composizioni estemporanee come sospensioni o risposte in relazione all’insieme.

Questo è costituito da una serie di blocchi improvvisati in cui si inseriscono e a cui si accostano frammenti, temi e brani composti autonomi.

I testi e le composizioni si sono comportati come le figure in un dramma, quindi possono comparire più volte e trasformarsi nei diversi blocchi.

Sono come corpi da attraversare, svelare o tenere in ombra.

Come nelle tradizioni popolari, il testo è scansione di sillabe, portatore e sintetizzatore di ritmo e senso, in relazione oscura tra narrazione e mistero del suono.

Teatro Biblioteca Quarticciolo Via Ostuni 8 – Roma

Direzione artistica Veronica Cruciani

Info e prenotazioni tel  06 69426222 – 0669426277 promozione@teatrobibliotecaquarticciolo.it

Botteghino feriali ore 18-21.30, festivi ore 16-18.30

Biglietti: intero 12 euro; Ridotto 10 euro (over 65, under 24, possessori Bibliocard)

Acquisto on line  http://www.biglietto.it/newacquisto/titoli.asp?ide=1802

www.teatrobibliotecaquarticciolo.itwww.teatriincomune.roma.it

 

Musiche da fare. Lezione concerto con voce, oggetti, strumenti e body percussion, Teatro Villa Pamphilj 9 marzo ore 11

Con:Vania Conti, Rossana Giovannelli, Caterina Grossi, Marilena Guarnacci, Maria Teresa Incollingo, Rosella Maggi, Antonella Morello, Maria Grazia Onorati, Sara Salvatore, Lidia Tempera, Direttore: Ciro Paduano

10 maestre in direzione ostinata e contraria. 10 maestre che salgono su un palco per divertirsi e divertire con la musica del corpo, la musica degli oggetti e quella degli strumenti, la recitazione, la coreografia e il canto. 10 maestre che vogliono emozionare e emozionarsi con la musica condividerla con i loro alunni con i loro affetti più cari e, perché no, con un pubblico curioso di vedere cosa succederà…

Il progetto MusicaMaestre nasce sei anni fa, dopo un corso di formazione musicale durato tre anni durante il quale alcune insegnanti (non musiciste) di scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria maturano la consapevolezza dell’importanza di fare musica attraverso le modalità tipiche della metodologia Orff-Schulwerk.

Dopo aver sperimentato nelle proprie classi la valenza di questa filosofia metodologica si decide di creare un gruppo spettacolo che, attraverso una performance, offra ai bambini (e agli adulti) una spettacolarizzazione dei processi didattici.

Attraverso la costruzione di lezioni concerto si vuole dimostrare che queste modalità didattiche hanno una presa e un’efficacia sullo sviluppo di capacità e competenze musicali già presenti in ognuno di noi e allo stesso tempo che il mettersi in gioco, il perseverare nello studio, alimentare la passione per la musica può portare alla crescita di competenze tecnico musicali avanzate.

E trasmettere il concetto che si può “fare musica” in tanti modi: il come, con cosa e perché lo decidiamo noi stessi…

Teatro Villa Pamphilj

Villa Doria Pamphilj Via di San Pancrazio 10 – P.zza S. Pancrazio 9/a,  00152 ROMA 

Orario segreteria: dal martedì alla domenica  dalle 10,00 alle 1700

Info e prenotazioni teatro: tel. 06 5814176  dal martedì alla domenica promozione@teatrovillapamphilj.it

Doppio Ristretto presenta la rassegna di incontri Giornaliste sul fronte internazionaledall’8 al 10 marzo al Teatro Biblioteca Quarticciolo, tre serate di approfondimento su tematiche di attualità, dall’immigrazione al ritorno dei nazionalismi in Europa.

Per il secondo anno, l’associazione culturale, rilancia l’iniziativa di portare a Teatro appuntamenti dedicati a dibattiti e libri, idee e letture che già l’anno scorso hanno riscontrato grande interesse di pubblico.

Questa seconda edizione porterà sul palco Annalisa Camilli, Eva Giovannini e Francesca Mannocchi – tra le più brave giornaliste italiane d’inchiesta e di approfondimento accompagnate Valerio Cataldi inviato speciale del Tg3, Christian Raimo, Assessore alla Cultura del III Municipio di Roma, Marco Damilano Direttore de L’Espresso e la scrittrice Evelina Santangelo.

Venerdì 8 marzo 2019 ore 20:30: Gli immigrati esistono

Il sistema di accoglienza italiano sta collassando. Da una parte vengono chiusi improvvisamente i grandi centri come il Cara di Castelnuovo di Porto, d’altra parte con il decreto sicurezza e immigrazione colpisce il sistema di accoglienza diffusa, cioè lo Sprar.

Il risultato è un misto di caos e disumanità.

Scatteremo una fotografia realistica di quello che sta davvero succedendo in Italia e nel Mediterraneo attraverso l’analisi dei dati ma anche attraverso i racconti di storie vere di frontiera, di uomini, donne e bambini in fuga.

Ne parliamo con: Annalisa Camilli, giornalista di Internazionale, Valerio Cataldi, inviato di TG3 e presidente di Carta, Christian Raimo, scrittore e Assessore alla Cultura III Municipio Roma

Sabato 9 marzo 2019 ore 20.00: Europa, in fondo a destra

 Stiamo assistendo a un sostanziale ritorno dei nazionalismi in Europa: movimenti di una destra radicalmente identitaria, populista e con tendenze xenofobe sono entrati nel Parlamento europeo.

Sono destre anomale, nuove, destre che non vogliono essere definite tali. Per lo più “sovraniste”, non fasciste, per quanto in alcuni casi presentino frange estreme e pericolose che dichiarano guerra alle élite europee e all’immigrazione.

Alla luce delle imminenti elezioni europee, proviamo a capire cosa succederà all’Europa e all’assetto politico italiano in caso di avanzata delle forze di maggioranza.

Ne parliamo con: Eva Giovannini, giornalista – Rai2, Marco Damilano, direttore de L’Espresso

10 marzo 2019 ore 19:00: Io Khaled vendo uomini e sono innocente 

In questo libro pubblicato da Einaudi, Francesca Mannocchi, giornalista e documentarista che da molti anni si occupa di migrazioni e zone di conflitto.

Ci racconta la scioccante storia di un trafficante di esseri umani, dalla voce contraddittoria di un carnefice, vittima del ricatto di una Libia nel caos.

L’autrice dialogherà con Evelina Santangelo, editor e scrittrice.

Ne parliamo con: Francesca Mannocchi, giornalista, Evelina Santangelo, scrittrice

 Teatro Biblioteca Quarticciolo Via Ostuni 8 – Roma

Direzione artistica Veronica Cruciani

Info e prenotazioni tel  06 69426222 – 0669426277 promozione@teatrobibliotecaquarticciolo.it

Botteghino feriali ore 18-21.30, festivi ore 16-18.30

Biglietti: 3€

Acquisto on line  http://www.biglietto.it/newacquisto/titoli.asp?ide=1802

www.teatrobibliotecaquarticciolo.itwww.teatriincomune.roma.it

Ufficio stampa

Antonino Pirillo

Due serate all’insegna dalla Stand Up Comedy. Il 7 e l’8 marzo il Parioli Theatre Club spalanca il sipario su otto straordinari comedian.

Il 7 marzo in scena Vitalico Bulimico il nuovo spettacolo di Andrea De Rosa.

“Il primo che ha scagliato verso il nemico una parola ingiuriosa piuttosto che una freccia è stato il fondatore della civiltà“.

Prendendo in prestito le parole di John Hughlings Jackson, Andrea De Rosa torna sul palco con un’arringa tragicomica in cui raccoglie il meglio (e il peggio) dei suoi primi quindici anni di pazzia comica.

Inizia ironizzando su se stesso e ciò che lo circonda, dagli anni della scuola agli atti impuri, dai cartoni “porno” animati alla televisione dei buoni sentimenti…arrivando ad oggi in un’ora di auto-terapia.

Venerdì 8 marzo, invece, sul palco di via Giosuè Borsi si alterneranno Valerio Lundini, Stefano Rapone, Francesco Apolloni, Alessio Schiavo, Leonardo Bocci, Daniele Fabbri e in chiusura Giorgio Montanini.

Una staffetta di comedian che, armati del solo microfono, racconteranno il loro vissuto nel perfetto stile Stand Up Comedy.

Ospite d’onore Giorgio Montanini, il Nemico Pubblico nazionale che, senza peli sulla lingua, come è nel suo stile, sparerà sul buonismo degli italiani. Una serata all’insegna della risata, tuta incentrata sulle donne.

PARIOLI THEATRE CLUB

via Giosuè Borsi 20

7 marzo

Ingresso ore 20:00

Spettacolo ore 21.30

Biglietti:

Posto Platea 19€

Galleria 14€

8 marzo

Ingresso ore 20:00

Spettacolo ore 21.30

Biglietti

Tavolo o divano con cena 36€

Tavolo o divano con cena 21

Galleria 15€

Info e prenotazioni:

333 99 51 643 dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 20:00

prenotazioni@pariolitheatreclub.it

Dopo i successi ottenuti tornano Luciana Frazzetto e Sandro Scapicchio con Varietà Romano al Salotto di Pulcinella

A grande richiesta Luciana Frazzetto e Sandro Scapicchio sbarcano di nuovo a Roma al Piccolo Teatro il Salotto di Pulcinella con “Varietà Romano” regia di Massimo Milazzo.

Con la coppia inedita Frazzetto-Scapicchio, si trascorrerà una piacevole serata all’insegna del buonumore accompagnata da ottime degustazioni gastronomiche rigorosamente napoletane, mix ideale per trascorrere delle ore in completa allegria.

Lo spettacolo ha già debuttato   il   21   dicembre   al   Teatro Comunale Le Fontanacce di Rocca   Priora di cui Luciana Frazzetto è direttrice artistica insieme al marito Massimo Milazzo e al Teatro Studio 8 di Nettuno con un grande successo.

La    critica   lo ha   definito: emozionante, coinvolgente e divertente.

Uno spettacolo adatto a tutti, con Roma protagonista assoluta e alcuni dei suoi tantissimi artisti che l’hanno resa grande anche attraverso il Varietà: Anna Magnani e Gabriella Ferri, Alberto Sordi e Ettore Petrolini, Romolo Balzani e l’indimenticabile Trilussa.

Ci saranno canzoni, sketch, monologhi e aneddoti. Insomma lo spettacolo sarà una girandola di comicità con battute esilaranti, sottintesi, ammiccamenti e buffi personaggi.

Risate assicurate con Luciana e Sandro.

In scena due artisti che grazie alla loro duttilità, riescono ad interpretare e ad alternare situazioni esilaranti a momenti di grande emozione.

Gli spettatori sono portati a ripercorrere con un salto all’indietro nel tempo, la storia dello spettacolo a Roma, dagli inizi del secolo scorso, quando a farla da padrone, come forma di Varietà sia nei Teatri importanti che in quelli di periferia, era l’avanspettacolo.

Piccolo Teatro il Salotto di Pulcinella

Via Urbana 11 Roma

Info e prenotazioni

Prenotazioni: 06.4823339 – 391.1230457

E’ consigliabile la prenotazione