“Canto Libero”. Omaggio alle canzoni di Battisti e Mogol “Teatri Tour 2019/2020” al Teatro Olimpico

Venerdì 1 Novembre 2019 ore 21 al Teatro Olimpico di Roma va in scena “Canto Libero” un omaggio a due mostri della canzone italiana il duo Battisti / Mogol

Arriva a Roma lo spettacolo ormai acclamato in tutti i teatri d’Italia nonché il preferito da Mogol!

Un tuffo nelle canzoni più belle del mitico duo che ha cambiato la storia della musica italiana, interpretate magicamente da una band di 10 musicisti straordinari in uno spettacolo curato nei minimi particolari.

CON LA BENEDIZIONE DI MOGOL

Canto Libero: non un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d’oro della storica accoppiata Mogol – Battisti.

Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati, che portano avanti questo comune progetto con grande determinazione.

Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l’Italia (e anche in Slovenia, Croazia e Montenegro), un grande riconoscimento del loro valore artistico arriva a fine 2015.

Con uno spettacolo sold out al Teatro Rossetti di Trieste che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona, che dà la benedizione ufficiale al Canto Libero.

L’esperienza si ripete ad aprile 2017, quando Mogol torna sul palco con la band nella data udinese per l’ennesimo sold out al Giovanni da Udine, e ad agosto 2017 a Grado, riconfermando un rapporto di stima e collaborazione.

Nel settembre 2018 Mogol è di nuovo con Canto Libero al Teatro Romano di Verona, in quell’occasione non ha paura di esagerare dichiarando che la band la prossima volta dovrebbe suonare all’Arena!

«Mogol dopo un concerto ci ha detto: avete suonato esattamente come avrebbe voluto Battisti – racconta il frontman di Canto Libero –. È stato uno dei più bei complimenti.

Ha apprezzato gli arrangiamenti, ha capito che abbiamo lavorato tanto e siamo riusciti a tirare fuori tutta la musica che Lucio aveva dentro: il blues, il rock, il soul».

I TOUR NEI TEATRI

Uno spettacolo con alle spalle già diversi tour a partire dal 2016 in teatri di prestigio come il Del Monaco di Treviso, l’Archivolto di Genova, il Duse di Bologna, il Filarmonico di Verona, il Toniolo di Mestre, il Celebrazioni di Bologna, il Nuovo di Ferrara, il Nuovo di Torino, il Politeama Genovese, il Goldoni di Livorno e tanti altri, registrando quasi sempre il sold out.

 «Annunciare le date teatrali – dichiara la band – è per noi sempre una grande emozione e gioia, perché pur avendo alle spalle più di qualche tour, quando saliamo sul palco e vi troviamo difronte a noi c’è sempre qualcosa di magico.

 Siamo felicissimi di poter arrivare in posti per noi nuovi, dove siamo sicuri che l’amore per Lucio sarà fortissimo come in tutte le altre città che finora abbiamo toccato in tutti questi anni!».

LO SPETTACOLO

 Con la produzione della Good Vibrations Entertainment, Canto Libero nasce da Fabio “Red” Rosso «L’idea era partita da me – commenta il cantante – avevo il desiderio di omaggiare il più grande artista della musica italiana.

Canto Libero non è una mera copia dell’originale, non ci sono travestimenti per emulare e il pubblico apprezza», con la direzione musicale di Giovanni Vianelli.

La band propone uno spettacolo che omaggia sìa Battisti che Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due.

Canto Libero, infatti, rilegge gli originali mantenendo una certa aderenza ma cercando di non risultare semplice copia, mettendoci la propria personalità e sensibilità musicale e facendo emergere anche tutta l’anima blues e rock che Battisti aveva.

Spiega il frontman della band: «Dopo aver studiato molto la sua musica, Battisti mi ha sorpreso ancor di più.

Secondo me, è stato il più grande artista che abbia mai attraversato il panorama musicale italiano, per quantità e qualità di brani.

“Un genio della melodia” come l’ha definito David Bowie. E poi, io amo anche la sua voce.

Quando sono sul palco, ho grande rispetto per quel che faccio, intendo nei suoi confronti, e spero sempre di farlo al meglio. Di certo ci metto tutto me stesso.

E spero di trasmetterlo al pubblico. È uno spettacolo studiato nei minimi dettagli, nulla è lasciato al caso, arrangiamenti curatissimi, dinamiche e scenografie, videoproiezioni. Insomma, ci abbiamo messo il cuore».

Giovanni Vianelli aggiunge: «Da parte mia non c’è nessuna intenzione di rendere “attuale” il sound delle canzoni di Lucio Battisti.

Noi cerchiamo solo il sound giusto nei limiti delle nostre possibilità, e non lo facciamo in modo attuale, ma in modo volutamente classico.

Non usiamo click se non come riferimento iniziale, nessuna sequenza, ci sincronizziamo spontaneamente con i filmati, suoniamo con la strumentazione del buon vecchio rock, saliamo in dieci sul palco fregandocene delle attuali esigenze del mercato.

Queste sono cose che il nostro pubblico apprezza, e io sono totalmente d’accordo con loro! Ogni grande band apprende dalle altre ma deve andare alla ricerca del proprio sound, altrimenti non sarà che una brutta copia, è inevitabile.

Nella nostra band ogni musicista ha il suo stile ed è amato per il suo stile. Io mi preoccupo di incanalarlo nella canzone».

IN STUDIO

 Nell’estate 2017 è uscito l’album della band composto da brani registrati live in studio (all’Urban Recording della Casa della Musica di Trieste) e nei teatri italiani.

Da poco è uscito il secondo cd, realizzato sempre tra i concerti e la presa diretta in studio, contiene dieci brani registrati all’Urban Studio della Casa della Musica da Fulvio Zafret e masterizzato negli Usa, allo Sterling Sound di Nashville.

LA FORMAZIONE

La voce di Fabio “Red” Rosso, il pianoforte e la direzione musicale di Giovanni Vianelli, le chitarre di Emanuele “Graffo” Grafitti e Luigi Di Campo, Alessandro Sala al basso e alla programmazione computer, la batteria di Jimmy Bolco, le percussioni e la batteria di Marco Vattovani, Luca Piccolo alle tastiere.

Le splendide voci di Joy Jenkins e Michela Grilli, i video di Francesco Termini e Giulio Ladini e gli eccezionali ingegneri del suono Ricky Carioti (fonico di Elisa e Gianna Nannini).

Jan Baruca rileggono “La canzone del sole”, “Una donna per amico”, “Ancora tu”, “E penso a te”… e gli altri grandi successi di Battisti che hanno fatto e fanno tuttora sognare intere generazioni.

[E per chi li ha già visti: nel tour 2019 sono stati aggiunti in scaletta brani come “29 Settembre” o “Aver paura d’innamorarsi troppo”].

OSPITI

Canto Libero si avvale spesso di ospiti prestigiosi, musicisti di fama internazionale come il trombettista Flavio Boltro (tra gli altri ha suonato con Michel Petrucciani), il sassofonista jazz Marco Castelli, il fisarmonicista ungherese Mihály Huszár (Branduardi)… In arrivo altre sorprese!

BENEFIT

Canto Libero sostiene la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori): spesso ai concerti troverete i loro banchetti informativi.

Prezzo biglietti Roma
Poltronissima S: 30,00 € + d.p.
Poltronissima: 27,00 € + d.p.
Poltrona e prima balconata: 24,00 € + d.p.
Galleria: 20,00 € + d.p.

Vendita Biglietti
ROMA e zone limitrofe
La biglietteria del Teatro, Corso Vittorio Emanuele II 52 (telefono 0372.022.001 ) | ORARIO: tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30

Punti vendita Ticketone (consulta quello più vicino: https://bit.ly/2CAXECP)

BONNIE & CLYDE, Viale Regina Margherita 178/180, 00198 Roma – tel. 06.8555872 fax 06.85358311

CAMOMILLA, Via Angelo Olivieri 70, 00122 Lido di Ostia – tel. 06.5683712

DRIN SERVICE SAS, Piazza Don Nazario Galieti 4, 00045 Genzano – tel. 06.9364605 fax 06.9364606

EVENTI E TABACCHI, Via Mondovì 8, 00183 Roma – tel. 06.70.39.23.23 – fax. 06.70.20.699

FEVER TICKET Centro Commerciale I Granai, Via M. Rigamonti 100, 00146 Roma – tel. 06.51957606 fax 06.51.95.76.10/ 06.50.37.767

IL BIGLIETTO, Via Eduardo de Filippo 99, 00049 Velletri – tel.06.96142750 fax. 06.9640151

JOLLY TICKET, Via Tiburtina 532, 00159 Roma – tel./fax. 06.43.93.845

MAGIC SOUND, Via dell’Acqua Bullicante 202, 00159 Roma – tel./fax. 06.24.23.511

QUINTAPRIMA TICKET SERVICE SRLS, Via del Castello 62, Frascati (RM) – tel. 06.94018086

SPAZIO ZERO s.a.s. Centro commerciale “La Romanina”, Via E. Ferri 8, 00173 Roma – tel. 06.7233551 – fax 06.723357

TICKET PLEASE, Via Viterbo 6, 00198 Roma – tel. 06 8841342

TOBACCO ROAD, Via Filippo Re 21, 00040 Pomezia – tel. 06.9122671 / 06.91604643

VIDEO TOP SRL, Via di Saponara 71, 00125 Roma – tel. 06.52351217

ITALIA
Punti vendita Ticketone in Italia (consulta quello più vicino: https://goo.gl/U1TRZA)

ONLINE Sarà possibile acquistare i biglietti anche sul sito – TICKETONE.IT: https://bit.ly/2YYG1bs

 LINK E CONTATTI

Canto Libero:

https://www.facebook.com/band.cantolibero/?fref=ts http://www.canto-libero.it/

Good Vibrations Entertainment s.r.l.:

Via San Spiridione 1 – Trieste +39 040 260 6882

in orario di apertura della sede hello@good-vibrations.it

 www.good-vibrations.it

Teatro Olimpico

Piazza Gentile da Fabriano 17, Roma

Leggi anche:

https://unfotografoinprimafila.it/auditorium-conciliazione-edoardo-leo/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-san-genesio-le-notti-bianche/

 

 

Dieci donne in musica d’autore, Sante Bambole Puttane con Grazia Di Michele e Maria Rosaria Omaggio all’Auditorium Parco della Musica.

Canzoni di Grazia e Joanna Di Michele, monologhi di Pietra Selva, accompagnate da Andy Bartolucci batteria, Fabiano Lelli chitarra, Paolo Iurich pianoforte, Fabrizio Cucco basso.

https://www.auditorium.com/evento/grazia_di_michele_maria_rosaria_omaggio-21070.html

Grazia Di Michele e Maria Rosaria Omaggio di nuovo insieme in scena con il Teatro-Canzone, dopo il grande successo di “Chiamalavita” tratto dalle opere di Italo Calvino.

Domenica 22 settembre, alle ore 19 sarà il Teatro Studio Gianni Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma ad ospitare il loro nuovo progetto tutto al femminile.

“Sante Bambole Puttane”, che è anche il titolo del nuovo album di Grazia Di Michele (Egea Music), scritto a quattro mani con la sorella Joanna.

Uno spettacolo incentrato su storie, narrate e cantate, di “donne che attraversano il mondo come ombre cui è negato ogni diritto di esistere davvero.

Auditorium parco della Musica, donne su cui gli uomini a volte proiettano le proprie fantasie, ignorando e negando la loro essenza”.

Donne comuni, dunque, non celebri o straordinarie, ma con storie che meritano di essere raccontate perché anche in quelle vite fioriscono sentimenti e emozioni in cui è possibile riconoscersi.

“Sono sofferenze, e perfino tenerezze – raccontano le due interpreti – che salgono da un’umanità emarginata, speranze che si alimentano di sogni.

Disperata ricerca del bello e del giusto in un mondo che sembra offrire pochi spiragli soprattutto a chi è più debole…

Le donne sempre più spesso, purtroppo, si ritrovano in questa condizione”.

Lora, Amina, Irina, Sonia, Dorina, Helen, Habi, Apollonia, Zelda, Raya, protagoniste di questi racconti in musica e prosa, rappresentano nell’immaginario di tanti le “Sante bambole puttane”.

Benché nella realtà siano donne con un personalissimo patrimonio di sentimenti vissuti, liberati, sognati, fraintesi, repressi, immaginati.

Non ci sono virgole a separare i sostantivi, perché si parla di proiezioni, torsioni di prospettive con cui molti uomini, per debolezza o per un arcano richiamo ancestrale a difendere una posizione di dominio, definiscono le donne che non riescono a capire o che non possono controllare.

Con Sante Bambole Puttane (scritto con sua sorella Joanna e con la regista teatrale Pietra Selva) Grazia Di Michele ritorna al Teatro-Canzone dopo il tour internazionale di Chiamalavita (di e con Maria Rosaria Omaggio).

Spettacolo approdato anche all’Auditorium delle Nazioni Unite a New York.

La prova da attrice in Dì a mia figlia che vado in vacanza con Alessandra Fallucchi per la regia di Maddalena Fallucchi.

Il successo di Io non so mai chi sono con Platinette, portato in Festival e teatri in tutta Italia.

Contemporaneamente al CD omonimo, uscito a giugno di quest’anno, ha pubblicato Apollonia per Castelvecchi editore, il suo primo romanzo.

Maria Rosaria Omaggio, considerata dalla stampa internazionale l’interprete ideale di Oriana Fallaci, per il film Walesa.

L’uomo della speranza del premio Oscar polacco Andrzej Wajda, continua a darle voce e volto in teatro col suo spettacolo Le parole di Oriana in concerto, trasmesso dalla RAI il 29 giugno.

Per la celebrazione dei cinquecento anni di Leonardo da Vinci ha interpretato, scritto e messo in scena nell’Auditorium Parco della Musica lo spettacolo evento Leonardo Psychedelic Genius.

Numerosi i suoi spettacoli dove sono evidenti passione ed esperienza per letteratura e musica.

Auditorium Parco della Musica

Sala Teatro Gianni Borgna

Via Pietro de Coubertin, 00196 – Roma

Biglietti ridotti a €19 prenotando su mail a helikonia@tiscali.it e su whattsapp a +39 392 7937717

Biglietti: 23 euro

Coordinamento comunicazione e ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 06 3225044 – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Management e Digital PR Grazia Di Michele:  Nicola Cirillo per Slow Music

info@slowmusic.org  – +39 3299788791

https://unfotografoinprimafila.it/viva-litalia-a-cinecitta-world-con-le-interforze-militare/

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-argot-studio-florian-metateatro-presenta-neve-di-carta/

Necropoli della Banditaccia, Cerveteri “The Legend of Morricone” Ensemble Symphony Orchestra

ArtCity 2019: all’interno della rassegna Immaginario Etrusco

Giovedì 8 agosto alle ore 21.00, l’Ensemble Symphony Orchestra diretta dal Maestro Giacomo Loprieno, presenta in concerto “The Legend of Morricone” alla Necropoli della Banditaccia di Cerveteri.

Il concerto fa parte di “Immaginario Etrusco”, rassegna curata da Marina Cogotti, nel contesto di “Artcity – Estate 2019”, realizzata dal Polo Museale del Lazio e dall’Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

C’era una volta il west, Nuovo cinema paradiso, Per un pugno di dollari, The hateful eight, C’era una volta in America, Per qualche dollaro in più, Malena…

Gli straordinari capolavori di uno dei più grandi compositori musicali, riarrangiati e proposti in un concerto di grande impatto emotivo.

500 colonne sonore, 70 milioni di dischi venduti nel mondo, sei nominations e due Oscar vinti, tre Grammy, quattro Golden Globe e un Leone d’Oro fanno di Ennio Morricone un gigante della musica di tutti i tempi.

L’Ensemble Simphony Orchestra si avvicina alla musica di Morricone dopo importanti collaborazioni nazionali ed internazionali: Mario Biondi, Max Gazzè, Franco Battiato, Giovanni Allevi, Renato Zero, Francesco Renga, Pooh, Baustelle, PFM, Andrea Bocelli, Sting, Kylie Minogue, Robbie Williams, Nile Rodgers, Sam Smith, Luis Bacalov.

Con oltre seicento concerti tra Italia, Svizzera, Germania, Spagna, Olanda, Francia, Austria, Regno Unito e Belgio, l’orchestra presenta una grande versatilità e attenzione per ogni tipo di musica, con un repertorio che spazia dalle arie d’opera più conosciute alle colonne sonore di film di fama mondiale (come Frozen ed Harry Potter).

Sul palco si alterneranno solisti, prime parti di importanti teatri e istituzioni sinfoniche italiane, come il violoncello del Maestro Ferdinando Vietti e la tromba del Maestro Stefano Benedetti.

Ospiti speciali il soprano Anna Delfino, beniamina del pubblico europeo dell’opera, che farà rivivere l’emozione del Deborah’s Theme da “C’era una volta in America” e il violinista del Cirque du Soleil Attila Simon, che eseguirà il concerto interrotto per violino da “Canone Inverso”.

Ad accompagnare il pubblico dando voce ai personaggi e alle ambientazioni la bravura dell’attore Matteo Taranto.

Diretto dai più importanti registi italiani e stranieri, da Ferzan Ozpeteck ad Alessandro Gassmann da Enrico Oldoini e Sam Mendes nello “007 – Spectre”, si è dedicato al mondo delle fiction, dove si è particolarmente distinto nel ruolo del cattivo ne “Il commissario Montalbano”.

Informazioni per il pubblico:

 Necropoli della Banditaccia
Via della Necropoli 43/45 – Cerveteri (RM)
+39 06 9940001

Biglietti: intero € 6,00, agevolato € 2,00

Cumulativo (Museo + Necropoli) con validità due giorni: intero € 10,00, agevolato € 4,00 Cumulativo sito Unesco (Museo e Necropoli di Cerveteri; Museo e Necropoli di Tarquinia) con validità sette giorni (un ingresso in ciascuno dei quattro siti): intero € 15,00, agevolato € 8,00. Dal 4 al 7 luglio ingresso agevolato € 2 in tutto il sito UNESCO

E’ attivo un servizio gratuito di prenotazioni, inviando una mail a:

immaginarioetrusco@beniculturali.it

La prenotazione può essere effettuata fino alle ore 24,00 del giorno precedente lo spettacolo ed è consentita per un numero massimo di 4 posti, indicando nome e numero telefonico del richiedente.

Una mail di risposta confermerà la prenotazione.

I biglietti devono essere acquistati entro le ore 20,30 del giorno dello spettacolo; oltre tale orario saranno resi disponibili per la vendita.

 Cura e coordinamento organizzativo

Marina Cogotti

Ufficio stampa          

Guido Gaito info@gaito.it

Maurizio Quattrinimaurizioquattrini@yahoo.it

https://www.art-city.it/rassegne/immaginario-etrusco.html

twitter.com/ArtCity2019

instagram.com/artcityestate2019

facebook.com/ArtCityEstate2019

#ARTCITYESTATE2019

Peppino Di Capri, sarà in concerto, sabato 3 agosto a Villa Adele, Anzio (RM), per la rassegna “Anzio Estate 2019.

Organizzata da Ventidieci insieme all’Amministrazione Comunale ed al Sindaco, Candido De Angelis.

Peppino di Capri nasce a Capri il 27 luglio 1939. Figlio d’arte, a soli quattro anni suona istintivamente al pianoforte canzoni americane di quel periodo.

“Enfant prodige” nei week-end siesibisce per il generale Clark e le sue truppe USA di stanza sull’isola, questa matrice musicale lascerà una traccia profonda in tutta la sua carriera.

Studia in privato musica classica per 5 anni prima di scoprire la sua nuova tendenza verso la metà degli anni ’50, una certa musica rock che si affacciava all’orizzonte.

Nell’autunno del ’58, all’età di diciotto anni, incide i suoi primi dischi: “MALATIA”, “NUN E’ PECCATO”, ecc.

Per Peppino e il suo gruppo il successo è immediato, …siamo appena all’inizio di una lunga carriera!

Nei cinque anni successivi lancia hits come “VOCE ‘E NOTTE”, “NESSUNO AL MONDO”, “LUNA CAPRESE”, “LET’S TWIST AGAIN”, “ST. TROPEZ TWIST”, “ROBERTA” etc., brani che lo vedono sempre tra i “numero uno” in vetta alle classifiche.

Nel ’65 partecipa come “supporter” alla mitica e unica tournée italiana dei BEATLES.

Nel ’70 Peppino fonda la SPLASH, la sua casa discografica e studi di registrazione nel ’73 vince il suo primo Festival di Sanremo con “UN GRANDE AMORE E NIENTE PIU’” e nel dicembre dello stesso anno lancia “CHAMPAGNE” che in breve diventa un grande successo internazionale.

Nel ’76 vince il suo secondo Sanremo con “NON LO FACCIO PIU’” e negli anni successivi Peppino raccoglie vari consensi attraverso partecipazioni ai grandi spettacoli del sabato sera e ai vari Sanremo (ben 15 edizioni) con IL SOGNATORE, E MO E MO’, EVVIVA MARIA, FAVOLA BLUES etc.

Nel settembre ’98 festeggia i suoi quarant’anni di carriera con lo spettacolo “CHAMPAGNE, DI CAPRI DI PIU” in onda su Rai Uno dalla famosa piazzetta di Capri.

Dall’autunno 2003 ad oggi sono usciti vari album tra i quali: il “live PEPPINO DI CAPRI IN TOUR”, “ANTOLOGIA NAPOLI IERI NAPOLI OGGI” (5 CD) contenenti 80 brani selezionati tra il ’70 e il ’03, una preziosa raccolta di canzoni napoletane; seguono “JUKE-BOX”; “CHAMPAGNE”; “AMORE.IT”; “AD OCCHI CHIUSI…NAPOLI” etc.

Nel 2004 viene pubblicato un libro dal titolo “IL SOGNATORE” scritto da Peppino e Geo Nocchetti, in cui il cantante si racconta attraverso una piacevole sinusoide tra l’artistico ed il privato.

Nel 2009, tra vari concerti e passaggi televisivi, incide 2 CD “COLLECTION” 1 e 2 che mantengono sempre vivo il suo successo discografico sino all’ultimo concerto live al Parco della Musica di Roma da cui è tratto il DVD video e CD audio “Peppino di Capri 50° ANNIVERSARIO”.

Tra il 2007/2010 ha composto e orchestrato la colonna sonora delle 3 serie della fiction “CAPRI”.

Tra le novità un album di 12 brani “MAGNIFIQUE With Orchestra”che arricchisce la sua lunga storia musicale, ispirato alla internazionalità della sua isola.

L’artista interpreta brani come: “WHEN I FALL IN LOVE”, “L’HYMNE A’ L’AMOUR”, “CRY”, “SOLAMENTE UNA VEZ”, I LOVE PARIS/C’EST MAGNIFIQUE”, etc. e con le stesse nuove sonorità sono inclusi 4 successi classici tra cui: “ROBERTA”, “CHAMPAGNE”, “NUN E’ PECCATO” e “NESSUNO AL MONDO”; chiude l’album un sublime “peppiniano”, ”CAMBIAMO”.

Tutti i brani dell’album 2Magnifique” sono stati arrangiati e diretti dal M° Antonello Cascone.

Nel 2012 continua a promuovere il suo nuovo album con un tour che lo vede impegnato in vari teatri italiani ed all’estero.

Sempre nel 2013 è impegnato in una nuova tournèe teatrale ed a dirigere l’orchestra è il figlio Edoardo.

Nel gennaio 2014 in occasione del 40 anni del brano “Champagne”, Peppino (la SPLASH – sua casa discografica) si è regalato un cartone animato che “finalmente” spiega il vero significato della canzone.

Il 23-24-25 ottobre Peppino con il suo groppo in Brasile in Porto Alegre, Rio e S. Paulo, un mini-tour di strepitoso successo!

Nello stesso anno, ha pubblicato l’album “L’ACCHIAPPASOGNI” 13 brani inediti … a fine 2015 vediamo Peppino scritturato per il Film di Natale targato De Laurentis nel doppio ruolo di Boss mafioso e di Peppino di Capri dal titolo “Natale col Boss”.

Nello stesso periodo è uscito l’album “Le Canzoni d’Amore”.

Tutti coloro che amano le canzoni d’amore” sicuramente avranno già ascoltato molti brani contenuti in questo CD.

Infatti, ad eccezione della prima “Le Canzoni d’Amore”, appunto, che da il titolo al disco, contiene successi storici: da Nessuno al mondo a Me chiamme ammore, da Un grande amore e niente più a Le donne amano ecc.

Tutto il lavoro, quindi, farebbe pensare a una semplice compilation.

Così non è. Infatti queste canzoni che rappresentano delle pietre miliari della musica leggera italiana, sono state finemente ottimizzate, pur conservandone il pregio dell’originalità, e dimostrano, qualora ve ne fosse bisogno, che la musica… quella vera, non ha tempo, perché sa proiettarsi nel futuro per restare eterna.

Un’antologia di musiche belle con l’aggiunta di un pizzico di sapiente modernità e impreziosita da una inedita che è una vera e propria carezza al cuore.

Per Natale 2016 Peppino “si è regalato” tre nuovi brani: “I miei capelli bianchi”, “Anche se” e “Sogno di una sera d’estate” che sono contenuti nell’album “Una musica infinita”. In maggio 2017 è stato in tournée in Brasile, mentre in ottobre in USA e Canada.

Dopo il successo dello scorso anno, i fans brasiliani reclamano di nuovo la sua presenza in Brasile; durata del tour : 5 concerti dal 14 al 23 marzo 2019. Per questa estate in uscita un nuovo album con brani inediti…Peppiniani!

RADIO UFFICIALI: RADIO IMMAGINE e RADIO LUNA

Max Gazzè con il suo “On the road” Summer Tour 2019, sarà in concerto, venerdì 2 agosto a Villa Adele, Anzio (RM).

Unica data del Lazio, per la rassegna “Anzio Estate 2019, organizzata da Ventidieci insieme all’Amministrazione Comunale ed al Sindaco, Candido De Angelis.

Il 2019 sarà un anno on the road per Max Gazzè.

L’artista ha anticipato ai fan il suo programma per i prossimi mesi: tornare al suo primo amore, la musica live, e girare l’Italia in concerto.

Così dopo il tour per i 20 anni de La Favola di Adamo ed Eva e il successo di Alchemaya, Gazzè ritorna sui palchi d’Italia con un grande concerto con il suo intero repertorio, dagli inizi alle ultime hit.

Insieme a lui, in questo nuovo viaggio, i suoi musicisti di sempre: Giorgio Baldi (Chitarre), Cristiano Micalizzi (Batteria), Clemente Ferrari (Tastiere) e Max Dedo e una particolarissima sezione fiati.

Ogni concerto avrà una sua particolarità Bassista d’eccezione, straordinario musicista, compositore di opere ‘sintoniche’ e colonne sonore, attore sporadico: Max Gazzè è un artista capace di spostarsi in ambiti diversissimi sempre con successo.

RADIO UFFICIALI: RADIO IMMAGINE e RADIO LUNA

https://unfotografoinprimafila.it/laura-morante-in-medea-di-euripide-anfiteatro-romano-cassino/

https://unfotografoinprimafila.it/miss-italia-francesca-luna-e-miss-sabaudia/

Loreena Mckennitt al Festival “Il Mito e il sogno” per presentare il suo album di inediti Lost Souls

Con un nuovo album di inediti dal titolo Lost Souls (Quinlan Road), il 20 luglio, torna in Italia la cantautrice canadese Loreena McKennitt, con un tour estivo di sei date, lungo tutta la nostra penisola: Firenze, Milano, Udine, Macerata, Roma e Molfetta

Giovedì 25 luglio sarà a Roma, al Teatro Romano di Ostia Antica per la rassegna “Ostia antica Festival – Il Mito e il Sogno”

A circa dieci anni di distanza dalla pubblicazione del suo ultimo album di inediti, Loreena McKennitt sta presentando questo nuovo lavoro in giro per l’Europa, con un totale di 25 concerti attraverso dieci paesi tra cui Spagna, Germania e, appunto, Italia.

Descrivendo lo spettacolo come “una delle migliori performance che la McKennitt abbia mai fatto”, la pubblicazione musicale canadese Spill magazine ha scritto.

“La sua voce è più forte che mai e l’emozione che suscita mentre canta è oltre le parole… Semplicemente, uno dei migliori spettacoli dell’anno.”

La cantautrice ha origini irlandesi e scozzesi e sono state queste ad aver influenzato la sua musica, che trae ispirazione dalle canzoni celtiche popolari a cui lei aggiunge un tocco internazionale, con un risultato sorprendente ed apprezzato in tutto il mondo.

La sua musica è una miscela di sound celtico eclettico, pop, folk e world music che negli anni ha conquistato critica e pubblico.

L’artista ha venduto infatti 14 milioni di album, vincendo dischi d’oro, di platino e multi-platino.

Nominata due volte ai Grammy Awards, ha vinto due Juno, il premio alla carriera della Billboard International e si è esibita in alcuni dei teatri e luoghi storici più prestigiosi del mondo, dalla Carnegie Hall di New York al famoso Palazzo dell’Alhambra a Granada in Spagna.

Oltre alla sua carriera musicale, McKennitt si è impegnata per una serie di iniziative filantropiche, tra cui “The Cook-Rees Memorial Fund for Water Search and Safety”.

E’ stata insignita nel 2004 dell’“Order of Canada” e nel 2013 è stata nominata “Knight of the National Order of Arts and Letters” dalla Repubblica Francese ed è Colonnello onorario della Royal Canadian Air Force

In previsione di questo nuovo tour estivo Loreena ha affermato: “Sono entusiasta di tornare in alcuni dei posti già visitati negli anni passati e di rivedere persone incontrate durante i miei precedenti tour, ma anche di esibirmi in luoghi splendidi mai visti prima.”

La cantautrice sarà accompagnata dai musicisti Brian Hughes (chitarra, oud e bouzouki celtico), Caroline Lavelle (violoncello), Hugh Marsh (violino), Dudley Philips (contrabasso) e Robert Brian (batteria).

Giovedì 25 Luglio 2019 – ORE 21

Ostia Antica (RM), Teatro Romano – Viale dei Romagnoli, 717

Biglietti: Posto unico: € 50,00 + prev.

Biglietti disponibili su Ticketone(online e punti vendita) e punti vendita Box Office Lazio

https://unfotografoinprimafila.it/auditorium-parco-della-musica-harry-potter-e-il-prigioniero-di-azkaban/

https://unfotografoinprimafila.it/roma-accademia-nazionale-di-danza-presenta-la-bellezza-ti-stupira/

 

Alla Casa del Jazz Neri Marcorè in “Incontro in musica tra Faber e Gaber”

NERI MARCORÉ, grande mattatore, in un viaggio tra parole e note in cui racconta e interpreta i brani più belli di due indimenticabili maestri della canzone d’autore italiana come Fabrizio De André e Giorgio Gaber.

 Domenica 14 luglio, a I Concerti nel Parco, alla Casa del Jazz, un progetto originale di Neri Marcorè in Prima a Roma, “INCONTRO IN MUSICA TRA FABER E GABER”.

Uno spettacolo unico in cui NERI MARCORÈ apre una finestra sulla storia della musica d’autore con un omaggio a due icone della canzone italiana, Fabrizio De Andrè e Giorgio Gaber.

In una recente intervista Neri Marcorè, descrive il suo approccio a questo progetto:

«Questo spettacolo è prima di tutto il desiderio di confrontarmi con dei pensatori… metto insieme un po’ di canzoni e di monologhi… mi piace giocare con i nomi e avvicinare due artisti che credo abbiano dei punti di contatto nel modo di percepire il mondo.

Una visione che Gaber affrontava con ironia e invettiva, mentre più poetici rimangono i testi di Faber… due artisti che se vivessero oggi continuerebbero ad esprimere la propria opinione attraverso i dischi e il teatro.

Un pensiero originale e lontano dai luoghi comuni, senza timore di andare in direzione ostinata e contraria e assumendosi la responsabilità di avere posizioni impopolari.

Cosa non facile in un periodo in cui già solo avere una posizione vuol dire mettere in conto di subire attacchi personali. E non a quattr’occhi ma attraverso il telefono o il computer. Diamo il peggio di noi attraverso una tastiera».

L’eclettico attore marchigiano, artista a tutto tondo capace di recitare, imitare, condurre e perfino cantare, salirà sul palco della Casa del Jazz con un ensemble musicale d’eccezione.

Marcorè vuole condurre il pubblico in un viaggio tra parole e note in cui racconta e interpreta le più belle canzoni di due indimenticabili maestri della canzone d’autore italiana.

A Gaber e a De André Marcorè aveva già dedicato in passato due spettacoli teatrali di grande successo prodotti dal Teatro Archivolto di Genova: Un certo Signor G nel 2008 e Quello che non ho nel 2017.

Assieme a lui sul palco tre musicisti di grande talento Giua, Pietro Guarracino e Vieri Sturlini in uno spettacolo che dimostra ancora una volta la particolare sensibilità di Neri Marcorè, amatissimo da pubblico e critica, per il teatro musicale.

Relazioni con la stampa: Marina Nocilla 338 7172263; marinanocilla@gmail.com

Maurizio Quattrini: 338 8485333; maurizioquattrini@yahoo.it

Siamo su Facebook, Instagram, Twitter #ConcertiParco19

La casa del Jazz

Viale di Porta Ardeatina

https://unfotografoinprimafila.it/santuario-della-fortuna-primigenia-palestrina-marina-rei-e-paolo-benvegnu/

https://unfotografoinprimafila.it/tarquinia-necropoli-di-monterozzi-artcity-2019-doctor3/

ArtCity 2019: all’interno della rassegna Immaginario Etrusco

Doctor3

Danilo Rea, pianoforte

Enzo Pietropaoli, contrabbasso

 Fabrizio Sferra, batteria

“Canto Libero, omaggio a Battisti”

Venerdì 12 luglio ore 21.00 Necropoli di Monterozzi, Tarquinia

Sabato 6 luglio 2019 alle ore 21.00, alla Necropoli di Monterozzi di Tarquinia, il trio Doctor3 formato da Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra si esibisce in concerto con “Canto libero, omaggio a Battisti”.

Il concerto fa parte di “Immaginario Etrusco”, rassegna curata da Marina Cogotti, nel contesto di “Artcity – Estate 2019”, realizzata dal Polo Museale del Lazio e dall’Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Canto libero è il nuovo progetto discografico di Doctor3, trio che vede Danilo Rea al pianoforte, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria.

La loro maturità artistica li rende liberi di interpretare con il loro tocco originale uno dei miti assoluti della musica leggera italiana: Lucio Battisti.

Il loro “canto libero” si permette di giocare con le note che sono nella memoria e nel cuore di tutti con rispetto e con semplicità, caratteristiche che i Doctor3 hanno sempre espresso nell’interpretare successi indimenticabili nel loro stile.

Uno stile che è diventato nel tempo un marchio di fabbrica e che è garanzia di originalità, ma anche di fedeltà agli autori e ai compositori.

Un regalo per chi ha la musica di Battisti nel cuore e una scoperta di melodie inimitabili per chi non lo conosce così bene e che non potrà non innamorarsi di questa “libera” versione.

Il fitto programma di “Immaginario Etrusco”, con spettacoli di musica, teatro, visite a tema e laboratori, organizzate tra le necropoli e i musei di Cerveteri e Tarquinia, rende onore ai primi quindici anni dall’iscrizione dei siti nella lista del patrimonio mondiale Unesco.

Sempre sabato 6 luglio, sarà possibile visitare: alle 15.30 e alle 17.30 il Museo archeologico Nazionale di Tarquinia; alle 19.00 la Necropoli della Banditaccia a Cerveteri con la visita teatralizzata “Per terra e per Mare” e, sempre alle 19.00, la Necropoli di Monterozzi a Tarquinia accompagnati dagli spettacoli teatrali itineranti.

L’appuntamento successivo della rassegna sarà domenica 7 luglio con l’Opera Pia di Gianfranco Vergone, ancora una volta con Loredana Piedimonte e venerdì 12 luglio con Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra in Canto Libero, un omaggio a Lucio Battisti.

La rassegna proseguirà giovedì 18 luglio con la prima serata della rassegna “Giovedì swing”. Tutti gli altri appuntamenti possono essere consultati sul sito www.art-city.it

Formazione:

Danilo Rea, pianoforte

Enzo Pietropaoli, contrabbasso

Fabrizio Sferra, batteria

Informazioni per il pubblico:

Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia
Piazza Cavour 1, Tarquinia

Tel. +39 0766 856036

Necropoli di Monterozzi
Strada provinciale Monterozzi Marina, Tarquinia

Tel. +39 0766 856308

Biglietti e prenotazioni:
Museo o Necropoli

intero € 6,00 | agevolato € 2,00

Cumulativo (Museo + Necropoli) con validità 2gg
intero € 10,00 | agevolato € 4,00
Cumulativo sito Unesco con validità 7gg
(un ingresso in ciascuno dei quattro siti)
intero € 15,00 | agevolato € 8,00

E’ attivo un servizio gratuito di prenotazioni, inviando una mail a:

immaginarioetrusco@beniculturali.it

La prenotazione può essere effettuata fino alle ore 24,00 del giorno precedente lo spettacolo ed è consentita per un numero massimo di 4 posti, indicando nome e numero telefonico del richiedente.

Una mail di risposta confermerà la prenotazione. I biglietti devono essere acquistati entro le ore 20,30 del giorno dello spettacolo; oltre tale orario saranno resi disponibili per la vendita.

Cura e coordinamento organizzativo

Marina Cogotti

Ufficio stampa          

Guido Gaito info@gaito.it

Maurizio Quattrinimaurizioquattrini@yahoo.it

https://www.art-city.it/rassegne/immaginario-etrusco.html

twitter.com/ArtCity2019

instagram.com/artcityestate2019

facebook.com/ArtCityEstate2019

#ARTCITYESTATE2019

https://unfotografoinprimafila.it/roma-terme-di-caracalla-tona-in-scena-aida-diretta-da-jordi-bernacer/

https://unfotografoinprimafila.it/al-parco-avventura-fregene-secondo-appuntamento-di-estate-al-wood-varieta-varieta/

Alle Terrazze Special Guest Forever Young Party Cristina D’Avena

LINE UP: DJ Resident: Massimiliano Rezzonico, Marco Gioia, Faber Cucchetti, Double Fab, Massimo Marino, Marco Casale, Luigi Tassi, Matteo Passerini. Voice by Lele Sarallo e Lory Voice

Venerdì 12 luglio il party Forever Young, ormai simbolo del venerdì notte a Le Terrazze in cui rivive l’atmosfera dalle sonorità anni’90, ospita Cristina D’Avena, special guest della serata e vera e propria icona generazionale.

Pollon, Creamy, Magica Emi, I Puffi, non sono solo canzonette da cantare in coro. Sono pietre miliari di un tempo che torna dal recente passato colonizzando il presente, solo per una serata.

Una manciata di titoli che Cristina D’Avena ha messo insieme nel suo più che gettonato Duets, ultimo album in cui la regina dei cartoons canta accanto a nomi come J-AX, Giusy Ferreri, Elio, Noemi e tanti altri.

Una vera e propria sorpresa per il pubblico de Le Terrazze a cui Cristina, accolta dal direttore artistico Gianluca Neon, regalerà momenti di irrefrenabile gioia, la stessa che si prova intonando in coro dei veri e propri cult come Lady Oscar, Kiss Me Licia, Sailor Moon e altri ancora.

A scaldare gli animi nella prima parte della serata ci penseranno i djs resident: Massimiliano Rezzonico, Marco Gioia, Faber Cucchetti, Double Fab, Massimo Marino, Marco Casale, Luigi Tassi, Matteo Passerini, accompagnati a loro volta dalle voci di Lele Sarallo e Lory Voice, che torneranno anche sabato 13 luglio in occasione di un’altra notte all’Eur.

Palazzo dei Congressi, Piazza John Kennedy, 1 – Roma, Eur

MODALITA’ D’INGRESSO

LE TERRAZZE – TERRAZZA NOVECENTO / Palazzo dei Congressi – Sesta Edizione
Dal 7 Giugno al 22 Settembre 2019. Aperto VENERDì dalle 21.30 alle 03.00 con Aperitivo – SABATO dalle h.23.30 alle 03.00
Prezzi: 10€ Donna, 15€ Uomo (in Lista) | 15€ Donna, 20€ Uomo (Fuori Lista)
Roma EUR – Piazza J.F. Kennedy, 1 – Infoline +39 333 4289202 – www.leterrazze.net

UFFICIO STAMPA CARLA FABI E ROBERTA SAVONA
Carla: carla@fabighinfanti.it
 , 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
FB: https://www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/ – IG: https://www.instagram.com/ufficiostampafabisavona/?hl=it

Brusco dal vivo a Roma, giovedì 4 luglio il concerto a Sessantotto Village

Brusco, nome d’arte di Giovanni Miraldi, torna a Roma per una serata all’insegna della musica reggae e dance hall, di cui è uno dei rappresentati di maggior successo in Italia.

Il cantante romano proporrà il meglio della sua lunga discografia: dai primi brani con la Villa Ada Posse (band storica del reggae italiano), ai tormentoni come “Sotto i raggi del sole”.

“Ti penso sempre”, ai brani che ne caratterizzano la carriera come “Sangue”, “L’erba della giovinezza”, “Il Mondo non finisce mai”, fino agli estratti dell’ultimo album “Guacamole” del 2017.

In occasione della serata Brusco proporrà anche i nuovi singoli che anticipano l’uscita del prossimo album.

Da “Fatta col pennello”a “Spettacolare”, da “Sudamericana” a “Grazie Daniè” il brano dedicato all’addio del capitano De Rossi fino all’ultimo “Volevo un ponte”, brano ispirato ai tragici fatti di cronaca del Ponte Morandi.

Brusco è accompagnato sul palco dalla formazione Roots in the Sky che con batteria, basso, chitarra e tastiere seguirà tutta l’esibizione.

Giovedì 4 luglio

Ore 21.30

Sessantotto Village presso Parco Talenti

via Alvaro Corrado – Roma

Ingresso libero

Infoline 3491859904

Luca Bramanti

Ufficio Stampa Nextpress

Mob. +39 329 1697846

Skype ID: luca.bramanti

facebook.com/nextpress.it

instagram.com/nextpressita

Leggi anche

https://unfotografoinprimafila.it/teatro-fabbri-di-trieste-presenta-cosi-parlo-monna-lisa/

https://unfotografoinprimafila.it/il-teatro-dellopera-va-incontro-ai-romani-con-lopera-figaro/

A Bellaria Igea Marina, la giornata evento con Mogol sulle note di Lucio Battisti, Mina, Lucio Dalla.

I grandi successi dell’autore italiano con Monia Angeli e Stefano Nanni

Spazio anche alla formazione per cantanti, musicisti e band. Il Cammino del POP, da Bob Dylan a Ed Sheeran

Lunedì 24 giugno – Bellaria Igea Marina (RN) Concerto Spettacolo e Masterclass

INGRESSO GRATUITO

Una giornata evento nel segno di MOGOL è quella che si terrà il 24 giugno 2019 a Bellaria Igea Marina, in provincia di Rimini.

Uno dei più grandi autori italiani proporrà un doppio appuntamento: uno al mattino alle ore 11.00 presso il Palazzo del Turismo con Il Cammino del POP, da Bob Dylan a Ed Sheeran.

Uno la sera, alle ore 21.00 al Porto Canale di Bellaria Igea Marina, con un concerto sulle note di Lucio Battisti e non solo.

Il più grande poeta della musica italiana, fra parole e tanta musica, racconterà i suoi più grandi successi, eseguiti dalla cantante Monia Angeli e dal pianista Stefano Nanni.

 Non solo Battisti, ma anche Mina, Riccardo Cocciante, Gianni Morandi, Lucio Dalla e molti altri.

Ad aprire la giornata alle ore 11.00 presso il Palazzo Del Turismo di Bellaria MOGOL proporrà a musicisti, cantanti e band IL CAMMINO DEL POP.

Una Masterclass, un vero e proprio momento di alta formazione per tutti, tenuta da Mogol sul cammino del pop da Bob Dylan a Ed Sheeran.

In occasione della Masterclass, che fa parte del terzo campus Bim Music Academy organizzato da Monia Angeli e Associazione Quattro Quarti in collaborazione con Fondazione Verdeblu e il Comune di Bellaria Igea Marina.

Sarà possibile acquistare in anteprima (uscirà il 27 giugno) il libro “Gli ambiti della didattica del cantante moderno” scritto da Monia Angeli con la prefazione di Mara Maionchi edizioni ETS.

Prima del concerto di Mogol, si esibiranno i ragazzi partecipanti allo stage musicale con Massimo Moriconi, Gianluca Nanni, Stefano Nanni e Monia Angeli.

Per partecipare allo stage musicale che si terrà dal 22 al 25 giugno presso il Palazzo del Turismo: tel 3284599812 o info@bimmusic.it

Ufficio Stampa HF4 Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

Antonello Venditti arriva ad Anzio unica data nel Lazio con “Sotto il segno dei pesci outdoor”

Nuovo appuntamento per la serie di eventi unici che celebrano i quarant’anni dell’album che ha scritto la storia della musica italiana

Continua il successo di “SOTTO IL SEGNO DEI PESCI”, la serie di eventi unici nei palazzetti per celebrare i 40 anni di uno degli album più significativi che ha fatto la storia della musica italiana.

Dopo il doppio sold-out di Roma, i sold-out di Milano, Napoli, Firenze e Torino e l’annuncio di “SOTTO IL SEGNO DEI PESCI OUTDOOR”, che vedrà proseguire il viaggio durante l’estate, a grande richiesta si aggiunge un nuovo appuntamento estivo.

Antonello Venditti sarà il 14 agosto allo Stadio del Baseball di Anzio (RM), concerto organizzato da Ventidieci con il patrocinio del Comune di Anzio.

Sarà accompagnato dalla sua band storica, dando vita a un concerto intergenerazionale, con i brani dell’album inseriti al centro di 45 anni di canzoni.

L’album stesso è stato inoltre ripubblicato da Universal Music in doppio CD rimasterizzato dai nastri originali e inediti, Vinile e Box Super Deluxe.

Un vero e proprio viaggio con perle entrate nella memoria collettiva di un intero Paese.

Canzoni che raccontano un’epoca e che sono diventate senza tempo, che parlavano ai giovani di allora e che sono capaci di comunicare ai ragazzi di oggi con un linguaggio assolutamente contemporaneo.

Le prevendite per i nuovi appuntamenti di “Sotto il segno dei pesci outdoor”, prodotto e organizzata da Friends & Partners, sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita abituali.

Media partner

del tour è RTL 102.5. 

Prevendite disponibili su Ticketone.it

www.antonellovenditti.it

Stadio del baseball – Anzio                                                             

Antonello Venditti                                                           

parterre poltronissima GOLD: 60,00 € + prev 9,00 €

parterre poltrona               45,00 € + prev. 6,75 €

tribuna non numerata 33,00 € + prev 5,00 €

https://unfotografoinprimafila.it/arisa-nuovo-tour-estivo-anzio-una-nuova-rosalba-in-citta/

https://unfotografoinprimafila.it/al-via-la-x-edizione-del-tolfa-jazz-festival/